Gallerie

Conference:Nel segno di Mourinho, Roma ritrova una finale

(ANSA) - ROMA, 05 MAG - Serviva l'uomo speciale per regalare alla Roma, abituata più a soffrire che a vincere, una finale europea dopo 31 anni. Il 5 maggio di Josè Mourinho è un'ode alla sua capacità comunque di arrivare dove tanti hanno provato ma senza riuscirci: anche e soprattutto con i colori giallorossi, perché nella notte magica dell'Olimpico con 65 mila bandierine a sventolare e altrettanti tifosi a cantare, alla Roma basta il gol di Tammy Abraham per battere 1-0 il Leicester, dopo l'1-1 dell'andata, e volare a Tirana, dove il 25 maggio si giocherà contro il Feyenoord le chance di vincere la Conference League. La terza, in ordine di importanza delle coppe europee, l'ultima nata in casa Uefa, un trofeo a cui però il portoghese ha sempre detto di tenere, lui che in bacheca ha due Champions e altrettante Europa League, e ora vuole anche questa per diventare l'unico tecnico negli ultimi trent'anni a vincere tre diverse competizioni europee per club. Mourinho manda in campo dal 1' Sergio Oliveira al posto di Mkhitaryan. In attacco Zaniolo e Pellegrini alle spalle di Abraham. Rodgers si affida a Vardy, con Lookman e Barnes a completare il tridente. Lo stadio è quello da grandissime occasioni, il covid un ricordo sbiadito, migliaia di bandierine giallorosse e una coreografia che ha scomodato perfino i classici: "In Britannia tutti temevano il nome dei romani", la scritta in latino comparsa sotto la Sud. Un auspicio, che però Tammy Abraham - a digiuno contro le inglesi fino ad ora - ha subito tramutato in fatti. E' proprio il britannico più prolifico in casa Roma a portare in vantaggio la squadra di Mourinho all'11: sul secondo corner consecutivo, l'attaccante giallorosso spicca il volo e di testa batte Schmeichel. Il Leicester accusa il colpo, e la risposta è un po' timida con la conclusione a giro di Dewsbury-Hall. La Roma invece spinge ancora: al 17' un'altra occasione con Pellegrini che costringe il portiere delle Foxes a intervenire e mandare in angolo. Poi gestisce e di fatto impedisce agli inglesi ampie manovre. Nella ripresa Rodgers gioca la carta dei cambi: escono Lookman e Barnes, entrano Amartey e Iheanacho. In tribuna c'è Claudio Ranieri, l'artefice del miracolo Leicester, campione d'Inghilterra nel 2016: al tecnico romano e romanista i tifosi britannici uniti a quelli romanisti tributano una standing ovation intensa che commuove l'allenatore. La Roma intanto fatica e il possesso palla è tutto del Leicester. Il ritmo cala, al 33' Mourinho fa entrare Veretout al posto di Zaniolo. Due minuti dopo occasione per la Roma con Zalewski, poco dopo sostituito da Vina. Abraham sfinito, zoppicante, chiede il cambio che arriva però solo al 43' tra gli applausi dell'Olimpico (Shomurodov al posto dell'inglese). Cinque minuti di recupero, e l'unico brivido Maddison che non trova la porta dalla distanza, Poi Sergio Oliveira prova un destro dalla distanza. Schmeichel devia in angolo. Ma la Roma vede il traguardo: basta il gol di Abraham, per sfatare il tabù inglese, rompere la maledizione e prendersi una finale europea. E un uomo in panchina che voleva l'Olimpico in campo a giocare. Per una serata e un successo speciale. (ANSA). ROI/ S0B QBXB (ANSA).

Papa Francesco in carrozzina all'udienza con le suore

Sorridente e in buono stato fisico ma spinto su una carrozzina dal fidato maggiordomo. Così si è presentato questa mattina, papa Francesco, all'Assemblea plenaria dell'Unione Internazionale delle Superiori Generali ricevute in Vaticano. Sono giorni che Bergoglio soffre di problemi al ginocchio che hanno portato anche alla cancellazione di udienze e impegni ufficiali (foto Ansa)

Moda: Cavalli stima crescita ricavi del 40% nel 2022

(ANSA) - MILANO, 05 MAG - Nel 2022 Roberto Cavalli potrebbe segnare una crescita dei ricavi del 40%. Lo ha detto il direttore generale, Ennio Fontanta, intervenendo al Luxury Summit del Sole24ORe. "Nel 2021 siamo cresciuti del 35% e per questo 2022 prevedo un altro step del 40%", ha detto Fontana, aggiungendo che i mesi iniziali della pandemia hanno consentito all'azienda di riorganizzarsi dopo l'acquisizione da parte di Dico Group. "Cavalli veniva da anni un po' difficili, è passato di proprietà, e abbiamo dovuto mettere a posto le fondamenta". Il dg evidenzia poi che la questione dell'approvvigionamento delle materie "è oggi il problema principale. I tempi di produzione si sono allungati del 70-80% e i tempi di trasporto sono triplicati". Per cui, "se prima eravamo abituati ad avere il prodotto finito in 2-3 mesi, adesso ci voglio 5-7 mesi anche con fornitori top". (ANSA).

Tempesta di sabbia in Iraq e Siria, mille i ricoverati

(ANSA) - BEIRUT, 05 MAG - Più di mille persone sono state ricoverate in ospedale in Iraq nelle ultime ore a per problemi respiratori a causa di una tempesta di sabbia che ha colpito anche regioni della Siria orientale e nord-orientale. Lo riferiscono media iracheni e siriani. L'agenzia governativa irachena Nina cita fonti ospedaliere affermando che la maggior parte di ricoveri si è registrata nelle regioni occidentali irachene e nella capitale Baghdad. Immagini sui social network e nelle tv locali mostrano dense nuvole arancioni oscurare il cielo, mentre testimoni oculari affermano che la sabbia finissima è penetrata nelle auto e nelle abitazioni delle regioni irachene di Anbar e Salaheddin, e in quelle siriane di Dayr az Zor e Hasake. Colpite anche la capitale irachena Baghdad, la città petrolifera di Kirkuk, a nord di Baghdad, e le regioni a sud di Baghdad, fino alla città santa sciita di Najaf. I media iracheni affermano che si tratta della quinta tempesta di sabbia da aprile scorso e che la frequenza di questi eventi è aumentata nel corso degli ultimi anni. L'Iraq è considerato uno dei cinque paesi al mondo più vulnerabili ai cambiamenti climatici e alla desertificazione, affermano gli esperti. Ad aprile, gli aeroporti internazionali di Baghdad e Najaf erano stati costretti a sospendere i voli a causa di tempeste di sabbia. Il ministero dell'ambiente iracheno aveva affermato allora che entro il 2050 l'Iraq sarà investito per circa 300 giorni all'anno da polveri e sabbia. (ANSA).

Covid: quasi 5.000 nuovi casi a Shanghai, altri 42 a Pechino

(ANSA) - PECHINO, 05 MAG - La Cina ha registrato mercoledì 360 nuovi casi di Covid-19 trasmessi localmente, di cui 261 a Shanghai e 42 a Pechino: in base agli aggiornamenti diffusi dalla Commissione sanitaria nazionale, le infezioni residue fanno capo a 11 province, come l'Henan (14 contagi), il cui capoluogo Zhengzhou, una città con quasi 13 milioni di abitanti, è finito in lockdown. Shanghai, che resta ancora soggetta a restrizioni molto rigide, ha registrato altri 4.390 portatori asintomatici sui complessivi 4.678 segnalati a livello nazionale, oltre a 13 nuovi decessi. (ANSA).

Basket: playoff Nba; Miami e Phoenix vincono e vanno sul 2-0

(ANSA) - ROMA, 05 MAG - Miami e Phoenix mantengono il fattore campo anche in gara-2 e si portano entrambe sul 2-0 nelle serie contro Philadelphia e Dallas. Gli Heat usano un parziale di 10-0 nel quarto periodo per piegare definitivamente la resistenza dei Sixers (119-103 il risultato finale), a cui non servono i 34 punti di Tyrese Maxey per sopperire all'assenza di Joel Embiid. I Suns spaccano in due la partita nel quarto periodo con i 58 punti della coppia Paul-Booker, rendendo inutili i 35 di un Luka Doncic puntato continuamente in difesa: 129-109 il finale. A 3:45 dalla fine del terzo quarto la partita è in perfetta parità sul 78-78, ma da lì in poi i Suns chiudono la frazione di gioco con un parziale di 11-5 e soprattutto nell'ultimo quarto segnano 20 punti contro i soli 2 degli avversari in poco meno di 5 minuti per prendersi gara-2 con autorità. L'attacco di Phoenix gira a pieno regime e sfiora il 65% dal campo (nuovo record di franchigia ai playoff) con il 52% da tre punti (13/25), portandosi sul 2-0 nella serie. (ANSA).

Champions: 3-1 al City dopo i supplementari, Real in finale

(ANSA) - ROMA, 04 MAG - Il Real Madrid di Carlo Ancelotti è in finale di Champions League dopo aver battuto 3-1 il Manchester City al Santiago Bernabeu dopo i supplementari. I tempi regolamentari erano terminati 2-1, con i padroni di casa autori di due reti con Rodrygo al 90' e 91'. Per gli inglesi aveva segnato Mahrez al 28' del st. Nel pts Benzema si è procurato ed ha trasformato un rigore. La semifinale d'andata era stata vinta 4-3 dal City. Il 28 maggio a Parigi il Real affronterà il Liverpool. (ANSA).