Gallerie

Libia: Conferenza Berlino in salita

A Berlino oggi l'attesa conferenza di pace sulla Libia. "L'Europa deve fare autocritica. Gli europei sono arrivati troppo tardi", dice il premier libico Fayez al Sarraj al Welt am Sonntag. Il primo ministro Sarraj si mostra deluso anche per le divergenze delle posizioni in Europa sulla questione libica, con la Francia più favorevole al rivale Haftar. "Ci saremmo aspettati che la Ue si schierasse in modo chiaro contro l'offensiva di Khalifa Haftar, e che aiutasse a risolvere la crisi attuale". "L'Europa purtroppo ha avuto finora un ruolo molto modesto. Anche se alcuni Paesi hanno un rapporto speciale con la Libia e sono nostri vicini con molti interessi in comune", ha aggiunto Sarraj. (ANSA).

Libano, strade bloccate per le proteste

(ANSAmed) - BEIRUT, 17 GEN - Beirut e altre città del Libano sono oggi in parte paralizzate da blocchi stradali di attivisti anti-governativi, che proseguono le proteste scoppiate a metà ottobre per il carovita e la corruzione. Diverse strade principali sono bloccate da stamani a Beirut e alcune scuole sono rimaste chiuse. Tratti di autostrada che collega il sud e il nord del paese sono state interrotte. Così come sono bloccate le strade a Tripoli, nel nord del paese, e alcuni tratti dell'autostrada che, attraverso la valle orientale della Bekaa porta verso la Siria. (ANSA).

Premier russo designato, governo cambierà

(ANSA) - MOSCA, 16 GEN - Il capo del servizio fiscale federale russo Mikhail Mishustin, proposto come candidato alla carica di primo ministro da Vladimir Putin, ha dichiarato in una riunione con il gruppo di Russia Unita alla Duma (camera bassa del parlamento) che alcuni cambiamenti sono in programma nel nuovo governo. "Mishustin ha detto che ci saranno alcuni cambiamenti nel governo, senza fornire ulteriori dettagli", ha detto una fonte alla Tass. Il gruppo di Russia Unita ha poi appoggiato all'unanimità la nomina di Mishustin. (ANSA).

Smog: Pm10 Roma sforano in 9 centraline su 13, una in più

(ANSA) - ROMA, 15 GEN - A Roma in nove centraline su tredici i valori di Pm10 dell'aria - stando agli ultimi dati disponibili pubblicati dall'Arpa Lazio che fanno riferimento alla giornata di ieri - hanno sforato il limite di legge giornaliero. Una in più rispetto al quadro di lunedì quando sforare erano state otto su tredici. Da inizio anno in alcune centraline della Capitale la soglia massima è stata superata quasi tutti i giorni. Da ieri in città vigono limitazioni alla circolazione veicolare che riguardano anche i Diesel fino a Euro 6, limitazioni previste fino a domani.(ANSA).

Papa: no a paura di sbagliare e di percorrere sentieri nuovi

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 15 GEN - "Non ci trattenga il timore di sbagliare e la paura di percorrere sentieri nuovi, perché le nostre povertà non sono ostacoli, ma strumenti preziosi, perché la grazia di Dio ama manifestarsi proprio nella debolezza". Lo ha detto papa Francesco al termine dell'udienza generale, durante i saluti ai pellegrini di lingua araba.

Turchia, se Haftar continua così summit Berlino inutile

(ANSA) - ISTANBUL, 14 GEN - Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan promette di "infliggere una lezione" al generale Khalifa Haftar se dovesse riprendere i suoi attacchi. "Se Haftar continua così, la conferenza di Berlino non avrà senso". Lo ha detto il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu, dopo che il generale libico ha lasciato Mosca senza firmare l'accordo sul cessate il fuoco mediato da Turchia e Russia. (ANSA).

Scontro metro Napoli: cinque in ospedale, nessuno grave

(ANSA) - NAPOLI, 14 GEN - Sono complessivamente cinque le persone che sono state trasportate in ospedale in seguito allo scontro dei treni della metropolitana di Napoli. Secondo quanto conferma il responsabile del 118 nonché referente regionale sanitario delle maxi emergenze, Giuseppe Galano, ad essere trasferiti all'ospedale Cardarelli sono i due macchinisti: uno per trauma toracico e l'altro per trauma cervicale, entrambi non sono ritenuti gravi. Ci sono poi contusi, uno per un trauma lombo sacrale ed un altro per contusioni agli arti inferiori che sono stati trasferiti al Cto. Ed ancora un'altra persona è stata ricoverata per trauma alla mano. Altri passeggeri sono stati medicati sul posto per escoriazioni e soccorsi per lo choc grazie al posto medico che è stato immediatamente attivato. (ANSA).

Harry e William smentiscono, 'niente veleni fra noi'

(ANSA) - LONDRA, 13 GEN - I principi Harry e William hanno smentito in una nota congiunta diffusa a margine del summit reale quanto scritto oggi da un giornale britannico sui presunti toni particolarmente aspri di loro divergenze recenti. Si tratta di "una storia falsa" pubblicata "malgrado le nostre smentite", affermano i figli di Carlo e Diana in un testo diffuso dalla corte. I due rivendicano poi l'impegno comune per la salute mentale, denunciando come attribuire loro "l'uso d'un linguaggio aggressivo sia offensivo e potenzialmente pericoloso". (ANSA).