Crollo Università Cagliari, nessuno trovato sotto le macerie

(ANSA) - CAGLIARI, 19 OTT - Si sono concluse da pochi minuti le ricerche di eventuali persone sotto le macerie del crollo della palazzina che ospita la Facoltà di Lingue dell'Università di Cagliari, all'interno del complesso di Sa Duchessa, tra via Is Mirrionis e via Trentino. I vigili del fuoco, con l'aiuto dei cani e dei droni, ma anche con ispezioni sul posto, non hanno trovato tracce che possano far pensare alla presenza di qualcuno rimasto sotto le macerie. Ora verrà messa in sicurezza l'area e si cercheranno di capire le cause del crollo. E' probabile che tutti gli edifici che si trovano del complesso vengano ispezionati. (ANSA).







Gallerie

Crollo Università Cagliari, nessuno trovato sotto le macerie

(ANSA) - CAGLIARI, 19 OTT - Si sono concluse da pochi minuti le ricerche di eventuali persone sotto le macerie del crollo della palazzina che ospita la Facoltà di Lingue dell'Università di Cagliari, all'interno del complesso di Sa Duchessa, tra via Is Mirrionis e via Trentino. I vigili del fuoco, con l'aiuto dei cani e dei droni, ma anche con ispezioni sul posto, non hanno trovato tracce che possano far pensare alla presenza di qualcuno rimasto sotto le macerie. Ora verrà messa in sicurezza l'area e si cercheranno di capire le cause del crollo. E' probabile che tutti gli edifici che si trovano del complesso vengano ispezionati. (ANSA).

Case Ater occupate dagli Spada, in corso sgombero ad Ostia

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - Uomini della Polizia di Stato e della Polizia di Roma Capitale, stanno effettuando lo sgombero di alcuni immobili Ater ad Ostia occupati abusivamente da appartenenti alla famiglia Spada. Le operazioni riguardano tre immobili in via della Martinica e in via dell'Idroscalo. Gli agenti hanno dato esecuzione ad un provvedimento di rilascio, emesso dall'Azienda Territoriale per l' Edilizia Residenziale Pubblica e nell'ambito delle iniziative adottato dal comitato sull'ordine e la sicurezza. (ANSA).

Dombrovskis, 'mobilitiamo risorse per Repower in Pnrr Stati'

(ANSA) - BRUXELLES, 18 OTT - "Prima di tutto dobbiamo lavorare sulle cause dell'inflazione" nel settore energia. "L'Ue ha previsto una piattaforma per l'acquisto congiunto del gas e stiamo aumentando le importazioni da diversi fornitori". Lo ha detto il vice presidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis alla Plenaria dell'Eurocamera sottolineando che "stiamo mobilitando altre risorse nei rispettivi Stati membri per introdurre il capitolo del RePowerUe nei Pnrr nazionali". (ANSA).

Ucraina: Borrell, pronti nuovi aiuti militari, addestramento

(ANSA) - BRUXELLES, 17 OTT - "Inizieremo con l'Ucraina dove ci sono brutte notizie dall'attacco della Russia. Oggi Kiev è stata sotto un attacco dai droni nel centro delle città. Ne discuteremo e prenderemo alcune misure". Lo ha detto l'alto rappresentante per la politica estera Josep Borrell arrivando al consiglio dei ministri degli esteri dell'Ue. "Le decisioni più importanti saranno legate a una nuova tranche di supporto militare all'Ucraina e al dispiegamento di una missione di addestramento", "al confine dell'Ucraina". Borrell ha anche segnalato che all'esame dei ministri ci sarà anche "un pacchetto di sanzioni per supportare le coraggiose donne e i dimostranti in Iran. Altre questioni relative all'Iran sono sul tavolo". Il confronto sarà poi circa "la nostra posizione rispetto alla Cina - ha spiegato -. Una nuova discussione, una nuova analisi avviene al momento giusto perché siamo nel mezzo del congresso del partito comunista". (ANSA).

Australia: ancora alluvioni, esondano fiumi in aree agricole

(ANSA) - SYDNEY, 17 OTT - Continua senza sosta la stagione di piogge torrenziali, alluvioni ed esondazioni di fiumi negli stati del sudest dell'Australia - New South Wales e Victoria, e più a sud in Tasmania. Le aree regionali del Victoria stanno affrontando una delle maggiori alluvioni degli ultimi decenni, con evacuazioni e operazioni di salvataggio anche lungo il fiume Maribyrnong fino alla periferia occidentale di Melbourne. I sistemi fluviali dello stato continuano a gonfiarsi a causa del nubifragio della scorsa settimana che ha scaricato fino a 250 millimetri in alcune regioni. Il bilancio è pesante, con migliaia di case allagate o isolate, e altrettante a rischio. Estese aree agricole sono inondate. La popolazione dello stato rimane in stato di massima allerta, con centinaia di residenti che hanno ricevuto l'ordine di lasciare le loro case e di raggiugere terreni più alti. In centinaia rimangono intrappolati dall'innalzamento delle acque. Le forze di difesa intensificano l'assistenza nelle evacuazioni e nella consegna di sacchi di sabbia, mentre il governo di Canberra ha stanziato fondi federali, che si aggiungono a quelli statali, per aiuti ai residenti delle aree maggiormente coinvolte, ampliando il numero di persone ammesse ai pagamenti per calamità. Lo ha confermato il primo ministro Anthony Albanese, ieri ha visitato aree inondate del Victoria con il premier Daniel Andrews. "Lavoreremo con il governo Andrews per far sì che tutti ricevano il supporto dovuto in questo momenti difficile", ha assicurato. L'emergenza alluvioni sta interessando anche la Tasmania e il New South Wales, dove è straripato il maggiore fiume Murrumbidgee nella regione agricola della Riverina e rimangono allerte di inondazione per 11 altri fiumi. (ANSA).

Papa,preghiera medicina della fede, ricostituente dell'anima

(ANSA) - ROMA, 16 OTT - "Oggi Gesù ci offre il rimedio per riscaldare una fede intiepidita. Qual è? La preghiera. Sì, la preghiera è la medicina della fede, il ricostituente dell'anima". Lo ha detto oggi papa Francesco all'Angelus. "Bisogna, però, che sia una preghiera costante - ha raccomandato -. Se dobbiamo seguire una cura per stare meglio, è importante osservarla bene, assumere i farmaci nei modi e nei tempi dovuti, con costanza e regolarità. In tutto nella vita c'è bisogno di questo". "Pensiamo a una pianta che teniamo in casa - ha esemplificato il Pontefice -: dobbiamo nutrirla con costanza, non possiamo inzupparla e poi lasciarla senz'acqua per settimane!". "A maggior ragione per la preghiera - ha quindi osservato -: non si può vivere solo di momenti forti o di incontri intensi ogni tanto per poi 'entrare in letargo'. La nostra fede si seccherà". Secondo il Papa, "c'è bisogno dell'acqua quotidiana della preghiera, di un tempo dedicato a Dio, in modo che Lui possa entrare nel nostro tempo, nella nostra storia; di momenti costanti in cui gli apriamo il cuore, così che Egli possa riversare in noi ogni giorno amore, pace, gioia, forza, speranza; nutrire, cioè, la nostra fede". Secondo la Gendarmeria vaticana, per la recita dell'Angelus di papa Francesco erano presenti in Piazza San Pietro circa 20 mila fedeli. Lo riferisce la Sala stampa della Santa Sede. (ANSA).

Andersson: Italia, deriva pericolosa, Unione deve funzionare

(ANSA) - ROMA, 16 OTT - "L'Italia è un Paese grande, importante. E abbiamo bisogno di un'Unione che funzioni bene per convergere su questioni cruciali. Sulla guerra in Ucraina, ma anche sulla transizione energetica, molto importante per la lotta ai cambiamenti climatici, e sulla sicurezza degli approvvigionamenti. E, naturalmente, sulla politica economica". Lo dice la premier svedese uscente, Magdalena Andersson, in un'intervista a Repubblica, parlando di "una deriva spaventosa. Per l'Italia e per l'Unione europea". Andersson si prepara a passare la mano a una nuova maggioranza di centrodestra. "Certo, per l'Italia e la Svezia - sottolinea - è anche un momento difficile per chi assumerà una responsabilità di governo. Ma credo che l'Europa osserverà con attenzione le posizioni che saranno assunte da Italia e Svezia sulla Russia e sulla politica economica". "Sia in Svezia che in Italia assistiamo all'ascesa dell'estrema destra. È preoccupante. In Svezia i Democratici sono stati fondati da neonazisti. E hanno un leader che non sa scegliere chi sia da preferire tra Biden e Putin. Uno dei principali esponenti del partito sostiene che gli svedesi di origine ebraica non possono essere veri svedesi. E il futuro presidente della commissione Giustizia del parlamento è un ex insegnante sospeso perché troppo anti-musulmano. Non può più insegnare, ma può guidare una commissione parlamentare. La situazione è grave". (ANSA).

Cina: Xi arriva nella Grande sala popolo, al via Congresso

(ANSA) - ROMA, 16 OTT - Il presidente Xi Jinping è arrivato nell'auditorium principale della Grande sala del popolo, in Piazza Tienanmen, per l'apertura del XX Congresso nazionale del Partito comunista, che dovrebbe affidargli un inedito terzo mandato alla guida del Pcc. Dopo l'inno nazionale cinese (La marcia dei volontari), Xi ha raggiunto il podio salutato da un lungo applauso per il suo intervento. "Siamo qui per il nuovo corso del Partito, in vista della costruzione di un moderno Paese socialista", ha detto il presidente nelle prime battute. "Abbiamo dimostrato grande capacità contro l'indipendenza di Taiwan". Lo ha detto il presidente Xi Jinping, nel suo intervento d'apertura del XX Congrsso nazionale del Pcc. Nella lotta alla pandemia del Covid-19 "abbiamo messo al primo posto le persone e le loro vite, lanciando una 'guerra del popolo' contro il virus". Hong Kong "è passata dal caos alla stabilità", mettendo l'amministrazione della città "nelle mani dei patrioti". Lo ha detto il presidente Xi Jinping nel suo intervento d'apertura del XX Congresso del Pcc. "Abbiamo rafforzato e attuato il modello 'un Paese, due sistemi", ha aggiunto Xi, in merito allo schema che regola i rapporti tra le due ex colonie Hong Kong e Macao e Pechino. "Abbiamo aiutato Hong Kong a entrare in una nuova fase", ha aggiunto. (ANSA).

A Napoli in migliaia per il 150/o compleanno degli Alpini

(ANSA) - ROMA, 15 OTT - Con il sorvolo delle Frecce tricolori su piazza del Plebiscito a Napoli si è chiusa la cerimonia per il 150mo anniversario della fondazione del corpo degli alpini, istituito proprio a Napoli nel 1872. Ed oggi il capoluogo campano è stato affollato da migliaia di penne nere, uomini e donne provenienti da tutta Italia. A fare gli auguri alle Penne nere in servizio e a quelle che dopo aver lasciato il servizio sono ancora attive con l'Associazione nazionale alpini, oggi è giunto a Napoli il capo di Stato maggiore della Difesa, l'ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone, che nel corso del suo saluto ha ricordato di essere figlio di un alpino e padre di un ufficiale degli alpini. Uomini e donne presenti sia nei teatri operativi, in operazioni di pace all'estero ma anche in operazioni di concorso alla sicurezza interna, come "Strade sicure". E non solo. Gli alpini congedati, come ha ricordato il presidente dell'Associazione nazionale alpini, Sebastiano Favero, sono stati sempre presenti quando il Paese ha avuto bisogno, soprattutto per soccorrere le popolazioni in difficoltà a seguito di calamità naturali. A fare da padroni di casa in piazza del Plebiscito c'erano il Capo di Stato maggiore dell'Esercito, Pietro Serino e il comandante del Corpo degli alpini, Ignazio Gamba, che ha sottolineato come la festa di oggi, nella città in cui nacque il Corpo, può essere considerata un ponte ideale "tra il mare e la montagna, due ambienti dove bisogna essere particolarmente preparati per operare". Sul palco tra le autorità, oltre al sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, che ha dato il benvenuto alle Penne nere a nome di tutta la città, anche un alpino diventato, nel corso dell'emergenza Covid, uno dei volti più noti agli italiani: il generale Francesco Paolo Figliuolo, capo del Comando Operativo di Vertice Interforze. "Qual è la pace per cui gli alpini si sono sempre battuti e continueranno a battersi?", si è chiesto il generale Serino. "Non è sicuramente quella, talvolta fredda, dei trattati internazionali ma è quella giusta, quella che garantisce dignità agli uomini e illumina e riscalda i nostri ed i vostri focolari. Siete un Corpo dell'Esercito - ha concluso Serino - che è nel cuore degli italiani". (ANSA).









Cronaca









Dillo al Trentino