Pace: in piazza a Roma manifestanti intonano 'Bella Ciao'

(ANSA) - ROMA, 05 NOV - Alcuni manifestanti in piazza della Repubblica a Roma, in attesa che il corteo della Pace convocato dalla Coalizione "Europe for Peace" parta, stanno intonando "Bella Ciao". In piazza molti giovani e bandiere dell'Ucraina. Alcuni manifestanti in piazza della Repubblica a Roma, in attesa che il corteo della Pace convocato dalla Coalizione "Europe for Peace" parta, stanno intonando "Bella Ciao". In piazza molti giovani e bandiere dell'Ucraina. (ANSA).







Gallerie

Pace: in piazza a Roma manifestanti intonano 'Bella Ciao'

(ANSA) - ROMA, 05 NOV - Alcuni manifestanti in piazza della Repubblica a Roma, in attesa che il corteo della Pace convocato dalla Coalizione "Europe for Peace" parta, stanno intonando "Bella Ciao". In piazza molti giovani e bandiere dell'Ucraina. Alcuni manifestanti in piazza della Repubblica a Roma, in attesa che il corteo della Pace convocato dalla Coalizione "Europe for Peace" parta, stanno intonando "Bella Ciao". In piazza molti giovani e bandiere dell'Ucraina. (ANSA).

Papa: Dio chiede amare nemici, spezzare spirale vendetta

(ANSA) - 'AWĀLĪ, 05 NOV - Amare i nemici e spezzare "la spirale della vendetta": è l'invito del Papa nell'omelia della messa al Bahrein National Stadium. Dio "chiede ai suoi il coraggio di rischiare in qualcosa che sembra apparentemente perdente. Chiede di rimanere sempre, fedelmente, nell'amore, nonostante tutto, anche dinanzi al male e al nemico. La semplice reazione umana ci inchioda all' 'occhio per occhio, dente per dente', ma ciò significa farsi giustizia con le stesse armi del male ricevuto". Invece bisogna "vivere concretamente e coraggiosamente la fraternità", "spezzando la spirale della vendetta, disarmando la violenza, smilitarizzando il cuore". (ANSA).

Twitter: class action ex dipendenti contro licenziamenti

(ANSA) - WASHINGTON, 04 NOV - Un gruppo di ex dipendenti di Twitter ha presentato una class action al tribunale di San Francisco contro l'azienda di Elon Musk accusandola di non aver ricevuto il preavviso di 60 giorni stabilito dalla legge e di aver appreso del loro licenziamento, ieri, quando hanno trovato i loro account bloccati. Lo riportano i media americani. In una comunicazione interna inviata ieri la compagnia di San Francisco avvertiva i dipendenti che avrebbero ricevuto una mail in caso di licenziamento. Ma molti impiegati hanno cominciato a condividere sui social media di non poter piu' accedere ai loro account, scoprendo di essere stati cacciati. (ANSA). GUE/ (ANSA).

Milite ignoto: Treno memoria Fs chiude il suo viaggio a Roma

(ANSA) - ROMA, 04 NOV - Il "Treno della Memoria del Milite Ignoto"chiude il suo lungo viaggio e arriva a Roma, nella Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate. Una rievocazione simbolica dello storico viaggio effettuato nel 1921 dalla salma del "Milite Ignoto", scelta tra 11 corpi non identificati da Maria Bergamas, una donna italiana che aveva perso un figlio durante la prima guerra mondiale, in rappresentanza di tutti i caduti nel conflitto. Il convoglio partì da Aquileia e anche allora arrivò a nella Capitale. Ad accoglierlo questa mattina al binario 1 della Stazione Termini, l'amministratore delegato del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane Luigi Ferraris, il Ministro della Difesa Guido Crosetto, il Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi, e vertici rappresentativi dell'esercito. Il treno era partito il 7 ottobre da Trieste. Un viaggio di quasi un mese per oltre 100 ore, che ha coinvolto 270 ferrovieri e attraversato 730 stazioni. Diciassette le tappe: Trento, Milano, Torino, Aosta, Genova, Ancona, Perugia, L'Aquila, Campobasso, Bari, Potenza, Catanzaro, Cagliari, Palermo, Napoli e infine Roma. "La storia del Paese e quella di Ferrovie dello Stato camminano da sempre assieme. Al termine della Grande Guerra ci si è raccolti attorno quello che era il figlio di tutti su quei binari: il treno unì nel comune sentimento nazionale", ha detto l'ad di Fs, Luigi Ferraris. "Oggi come ieri - ha aggiunto - il treno tiene unita la nazione, connette luoghi e comunità, creando coesione. Vogliamo tramandare alle generazioni presenti e future il messaggio che il milite ignoto porta: libertà, pace, appartenenza a un Paese per cui 100 anni fa molti hanno immolato la loro vita". Allestito da Fondazione FS Italiane e dal Reggimento Genio Ferrovieri, il treno storico è composto da una locomotiva a vapore Gr. 740, un bagagliaio 1926, un carro K, due carrozze "Centoporte", una carrozza "Centoporte a salone", un carro "Carnera", una carrozza prima classe Az 10.000, una carrozza "Grillo", una carrozza cuccette tipo "1957 T" e una locomotiva diesel. (ANSA).

Papa: uomo fede rifiuta bestemmia guerra e corsa al riarmo

(ANSA) - 'AWĀLĪ, 04 NOV - Il Papa in Bahrein lancia un appello ai leader religiosi affinché rifiutino la guerra. "Chi è religioso", ha sottolineato, "con forza dice 'no' alla bestemmia della guerra e all'uso della violenza. E traduce con coerenza, nella pratica, tali 'no'. Perché non basta dire che una religione è pacifica, occorre condannare e isolare i violenti che ne abusano il nome. E nemmeno è sufficiente prendere le distanze dall'intolleranza e dall'estremismo, bisogna agire in senso contrario", dalla condanna del terrorismo all'opposizione "alla corsa al riarmo, agli affari della guerra, al mercato della morte". (ANSA).

Gerusalemme: tre israeliani feriti, colpito palestinese

(ANSAmed) - TEL AVIV, 03 NOV - Tre agenti israeliani sono stati feriti stamane nella Citta' vecchia di Gerusalemme in un attacco palestinese a coltellate.. Lo ha riferito la radio pubblica israeliana Kan. Secondo alcuni media dei tre agenti due sono stati colpiti direttamente nell'attacco, mentre il terzo da fuoco amico. L'aggressore palestinese, un giovane di Gerusalemme est, e' stato ferito a sua volta dalla reazione delle forze di sicurezza. (ANSAmed). (ANSA).

Berlino, ora accelerare normalizzazione tra Serbia e Kosovo

(ANSA) - BERLINO, 03 NOV - Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha chiesto di "accelerare il processo di normalizzazione tra Serbia e Kosovo", aprendo oggi a Berlino un vertice dedicato ai Balcani occidentali. "La brutale aggressione della Russia contro l'Ucraina ci costringe a unirci per preservare la libertà e la sicurezza in Europa. È tempo di superare i conflitti regionali che ci dividono", ha dichiarato al vertice. Parigi e Berlino hanno recentemente presentato un piano alla Serbia e al Kosovo per risolvere il conflitto in corso tra i due Paesi. Ex provincia serba a maggioranza albanese, il Kosovo ha dichiarato l'indipendenza nel 2008, che Belgrado non riconosce. "Dopo aver presentato le nostre proposte, siamo tornati dalla regione con un cauto ottimismo", ha dichiarato due giorni fa una fonte del governo tedesco a proposito del piano. "Abbiamo ancora del lavoro da fare. La proposta richiede pragmatismo e disponibilità al compromesso da entrambe le parti", ha aggiunto. (ANSA).

Danimarca: il blocco di sinistra vince per un solo seggio

(ANSA) - COPENAGHEN, 02 NOV - Il primo ministro socialdemocratico danese in carica, Mette Frederiksen, sembra destinato a rimanere al potere dopo che il blocco di sinistra del Paese ha ottenuto una maggioranza di un seggio alle elezioni di ieri: è quanto emerge dai risultati definitivi. Gli ultimi voti scrutinati hanno dato al partito di Frederiksen 87 seggi nella Danimarca continentale, mentre altri tre sono arrivati dai territori autonomi d'oltremare delle Isole Faroe e della Groenlandia, dando al blocco una maggioranza di 90 seggi in Parlamento su 179 seggi. (ANSA).

India, crollo ponte: legali rifiutano difesa degli arrestati

(ANSA) - DELHI, 02 NOV - Due studi associati di avvocati del Gujarat, la Morbi Bar Association e la Rajkot Bar Association si rifiutano di assumere la difesa dei nove arrestati per la tragedia del ponte sospeso, che domenica sera ha causato la morte di 135 persone, secondo i dati ufficiali, uno degli incidenti più gravi nella storia recente dell'India. Gli arrestati appartengono tutti alla società Oreva, che aveva la gestione del ponte e che aveva appena terminato la revisione della struttura, con lavori costati 20 milioni di rupie, 242 mila euro: oltre a due top manager del gruppo sono accusati di omicidio colposo i vigilantes, il bigliettaio in servizio quel pomeriggio, e operai della società che ha effettuato i lavori in subappalto. Secondo le prime verifiche, la Oreva, che aveva riaperto al punto il ponte cinque giorni prima della tragedia, non aveva sostituito i cavi, e, nel rafforzare la passerella, la aveva resa più pesante. Il ponte, sospeso sul fiume Machchu a 15 metri di altezza, e lungo 230 metri, era stato fatto costruire 137 anni fa dal Maharaja Waghji Tahore, ed era una delle attrazioni turistiche più frequentate della zona. Prima dei lavori che avrebbero dovuto consolidarlo, il numero di persone ammesse contemporaneamente non aveva mai superato le 40: secondo le stime ufficiali, al momento del crollo sulla passerella si trovavano almeno 350 persone, ma vari testimoni parlano di quasi 500. (ANSA).

'Sindacati nazisti', imbrattati muri sede Cisl di Torino

(ANSA) - ROMA, 01 NOV - I muri del palazzo dove ha sede la Cisl di Torino e del Canavese sono stati imbrattati la notte scorsa con scritte a vernice rossa con le frasi 'Sindacati nazisti' e 'Consenso estorto nazismo risorto'. Accanto al portone di ingresso, in via Madama Cristina, nel capoluogo piemontese, sono stati tracciati anche due simboli con la doppia 'V' cerchiati di rosso. (ANSA).









Cronaca









Dillo al Trentino