Tennis:Australia; Sinner rimonta non basta, ko con Tsitsipas

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Finisce l'avventura di Jannik Sinner agli Australian Open, primo torneo stagionale dello Slam, in corso a Melbourne. Sul campo della Rod Laver Arena, l'altoatesino è stato sconfitto nell'incontro degli ottavi di finale dal greco Stefanos Tsitsipas, numero 3 del mondo e a caccia della leadership dell'Atp. Dopo i primi due set vinti dal giocatore ellenico, con un doppio 6-4, Sinner era riuscito a portare a termine una magnifica rimonta, aggiudicandosi il terzo (6-3) e quarto (6-4) set; nel quinto, però, ha dovuto cedere all'avversario per 6-3. (ANSA).







Gallerie

Tennis:Australia; Sinner rimonta non basta, ko con Tsitsipas

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Finisce l'avventura di Jannik Sinner agli Australian Open, primo torneo stagionale dello Slam, in corso a Melbourne. Sul campo della Rod Laver Arena, l'altoatesino è stato sconfitto nell'incontro degli ottavi di finale dal greco Stefanos Tsitsipas, numero 3 del mondo e a caccia della leadership dell'Atp. Dopo i primi due set vinti dal giocatore ellenico, con un doppio 6-4, Sinner era riuscito a portare a termine una magnifica rimonta, aggiudicandosi il terzo (6-3) e quarto (6-4) set; nel quinto, però, ha dovuto cedere all'avversario per 6-3. (ANSA).

Tajani in Egitto, rassicurato da al Sisi su Regeni e Zaki

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Il ministro degli Esteri Antonio Tajani ha incontrato a Il Cairo il presidente egiziano Abdel Fattah Al-Sisi. "Sicurezza energetica, cooperazione economica e stabilità nel Mediterraneo, soprattutto in Libia, anche per contrastare immigrazione irregolare. Ho chiesto e ricevuto rassicurazioni per forte collaborazione sui casi Regeni e Zaki", ha riferito in un tweet (ANSA).

le foto

Scritte vandaliche: il difficile intervento di pulizia sui palazzi storici

Coperte con carta le scritte ingiuriose, rimosse quelle sulle superfici dure. E' iniziata già oggi, da parte di due squadre del Comune, la pulizia di palazzi, targhe, vetrine imbrattate durante il corteo degli anarchici di ieri 20 gennaio. Nel pomeriggio una ditta specializzata ha steso una base impregnante sulle facciate dei palazzi che saranno riportate allo stato originario la prossima settimana. LE FOTO

E' morto Pino Roveredo, lo scrittore degli ultimi

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - E' morto nella notte lo scrittore Pino Roveredo. Aveva 69 anni ed era malato da tempo, ma nell'ultimo mese le sue condizioni erano peggiorate rapidamente. Roveredo era ricoverato da alcuni giorni nella struttura sanitari di Pineta del Carso. Scrittore impegnato, sempre a favore degli ultimi, Roveredo aveva esordito nel 1996 con il testo autobiografico "Capriole in salita" che lo portò all'attenzione del grande pubblico. Nel 2005 poi aveva vinto il Premio Campiello con "Mandami a dire". Nato nel 1954, a Trieste, ha avuto un'infanzia difficile e problemi personali, ha scritto numerosi romanzi e racconti; molta della sua produzione è stata per il teatro. La sua attenzione è sempre stata per i più fragili. Nel 2021 si era candidato a consigliere comunale a Trieste, con una lista civica, Punto Franco, candidandosi a consigliere comunale del capoluogo giuliano. (ANSA).

Sci: Curtoni terza, slovena Stuhec vince discesa 2 a Cortina

(ANSA) - CORTINA D'AMPEZZO, 21 GEN - Con Sofia Goggia caduta fortunatamente senza danni, c'è comunque un'altra azzurra sul podio anche nella seconda discesa a Cortina d'Ampezzo (Belluno): è la valtellinese Elena Curtoni, terza con il tempo di 1'05"07. Per lei è il podio n.11 in una stagione straordinaria. Ha vinto la slovena Ilka Stuhec in 1'04"73, due volte campionessa del mondo e decimo successo in Coppa del mondo di sci alpino, ritornata in gran forma dopo un serio infortunio ad un ginocchio nel 2019. Seconda la norvegese Kajsa Lie, in 1'04"99. Per l'Italia più indietro ci sono poi Laura Pirovano in 1'05"60, Nicol Delago in 1'05"95 Nadia Delago in 1'06"11, Elena Dolmen in 1'06"72, Karoline Pichler in 1'06"86 e Teresa Runggaldier in 1'07"59, mentre è caduta Monica Zanoner. Con il sole, ma con vento in quota, si è gareggiato su un tracciato accorciato di quasi una trentina di secondi. Domani a Cortina si chiude con il SuperG ed Elena Curtoni, che indossa il pettorale rosso della leader, ma con anche altre azzurre - a partire da Federica Brignone che non ha gareggiato in questa discesa - che possono fare grandi di risultati. (ANSA).

le foto

Lo spettacolo dei cani da slitta... alle Viote come al polo nord

No, non siamo al Polo Nord, ma alle Viote del Bondone. Freddo polare e cielo azzurrissimo per lo spettacolo dei cani da slitta. Da ieri si sta svolgendo il campionato italiano: la competizione si svolge all'interno della manifestazione "Monte Bondone Test Race" e durerà fino a domani 22 gennaio. Di qui il divieto di sosta lungo la Strada delle Caserme, in corrispondenza dell'incrocio con Strada delle Viote, nei pressi del parcheggio adiacente alla Capanna Viote. LE FOTO

Perù, decine di feriti durante le proteste antigovernative

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Decine di dimostranti sono rimasti feriti in Perù in seguito agli scontri nella notte con la polizia durante le manifestazioni antigovernative che si stanno diffondendo in tutto il Paese. Lo riporta il Guardian. Nella capitale, Lima, gli agenti di polizia hanno usato gas lacrimogeni per respingere i manifestanti che lanciavano bottiglie di vetro e pietre, mentre sono divampati diversi incendi, come hanno mostrato le riprese televisive. Nella regione meridionale di Puno circa 1.500 manifestanti hanno attaccato una stazione di polizia nella città di Ilave, ha detto il ministro degli interni, Vicente Romero. Le autorità sanitarie di Ilave hanno segnalato otto pazienti ricoverati in ospedale con ferite, tra cui braccia e gambe rotte, contusioni oculari e addome perforato. Nel tardo pomeriggio di ieri, 58 persone risultavano ferite in tutta la nazione durante le manifestazioni, secondo un rapporto del difensore civico del Perù. I disordini hanno fatto seguito a una giornata di turbolenze giovedì, quando uno degli edifici più antichi di Lima è stato dato alle fiamme, mentre il presidente Dina Boluarte ha promesso di diventare più duro con i "vandali". La distruzione dell'edificio, un palazzo centenario nel centro di Lima, è stata descritta dai funzionari come la perdita di un "bene monumentale". Le proteste sono cominciate a dicembre contro la destituzione dell'ex presidente Pedro Castillo mentre il nuovo capi dello Stato è accusata di aver tradito il socialismo, I manifestanti chiedono le dimissioni di Boluarte, nuove elezioni, e la liberazione di Castillo, destituito con un impeachment, e chiuso in carcere per ribellione, dopo aver tentato un golpe. L'ultimo bilancio conta 52 vittime dall'inizio delle proteste, di cui anche un poliziotto bruciato vivo. (ANSA).









Montagna









Dillo al Trentino