Da Vaia a "Shemà", una storia di rinascita

Baselga di Piné, località Bedolpian. Qui c’era una volta una maestosa foresta di pini silvestri e larici ad alto fusto che fu spazzata via in pochi secondi dalla tempesta Vaia. Cinque anni dopo sono molti i germogli di cambiamento. I prati hanno preso il posto degli alberi, dando un nuovo volto al territorio. Ma c'è di più. La storica Capannina è diventata un bell'esempio di ristorazione sociale, che vede i giovani protagonisti. Un'esperienza unica nel suo genere. Da due stagioni a gestire lo storico locale in estate è l'associazione "Shemà", che in ebraico significa "dialogo". A fondarla Stefano Mattivi e la moglie Lara, coppia di educatori da sempre impegnata nel sociale. Con loro una "squadra" di ragazzi, in gran parte universitari, che nel weekend servono ai tavoli e stanno dietro il bancone del bar e durante la settimana fanno da animatori per gli oltre 800 bambini del Grest. Uno dei membri più attivi del gruppo, Mattia, è scomparso nel gennaio 2022 a vent'anni. Era uno dei quattro figli di Stefano e Lara, che per ricordarlo hanno ribattezzato la Capannina "La Baita del Mett". La stessa malattia ha colpito anche Giacomo, fratello di Mattia, che nel locale troverete alla cassa: sarà lui a porgervi il conto, accompagnato dal suo immancabile sorriso. L'associazione è anche partner del festival Religion Today: proprio a Bedolpian da due stagioni si tiene la premiazione dei registi vincitori della rassegna (videoservizio di Luca Marognoli)



Video

Fiera di Santa Lucia a Trento, il presidente di Anva, Fabio Moranduzzo, prospetta un fine settimana di fuoco

Fabio Moranduzzo, presidente di Anva, associazione nazionale venditori su suolo pubblico per Confcommercio Trentino parla della fiera di Santa Lucia, tra le vie della città di Trento oggi, 9 decembre e domani: "Sono due giornate molto importanti per il capoluogo - ha dichiarato il presidente - con i mercatini di Natale l'abbinamento è fantastico, ci sono circa 450 bancarelle e l'afflusso di cittadini e turisti è enorme con interesse non solo nel girare, ma anche nell'acquistare. Faremo grandi affari e ringrazio fin d'ora tutti quelli che apprezzano la fiera". Video Claudio Libera

Gli auguri di Natale con il cartonato di Chico: in attesa che arrivi in carne e ossa

Anche quest'anno, pur non partecipando "fisicamente" alla corsa dei Babbi Natale prevista per sabato 16 dicembre, il Comitato una Chance per Chico Forti, storico gruppo di amici, insieme allo zio Gianni Forti, si è voluti ritrovare in piazza Duomo per ricordare l'impegno a favore dell'amico sempre in carcere vicino a Miami. Portando un "cartonato" sorridente di Chico, si sono ritrovati ieri sera, giovedì 7 dicembre, sotto i portici di piazza Duomo, dove hanno girato un video e scattato delle fotografie che ora manderanno al loro nipote-amico. Con gli auguri per un - per quanto sia possibile - sereno Natale. In attesa di novità che diano finalmente una certezza della soluzione dell'annoso contenzioso giudiziario per il trasferimento di Chico in Italia (di Claudio Libera)

Trento si mobilita contro la violenza sulle donne

Oggi, 25 novembre, è la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. Il primo appuntamento si è tenuto in Piazza Santa Maria Maggiore, dove si è ricordata anche Giulia Cecchettin, uccisa dal suo ex fidanzato solo pochi giorni fa. "Ci ha scosso profondamente e ci porta ad interrogarci come persone e come società su cosa possiamo fare per interrompere la violenza sulle donne e le discriminazioni di genere. I minuti di silenzio o di rumore sono gesti simbolici, ma è importante riempirli di azioni successive". Queste le parole dell'assessora comunale alle pari opportunità Giulia Casonato, che ha introdotto il momento di silenzio per ricordare tutte le vittime di violenza. IL VIDEO (Claudio Libera)

Trenini a Trento: l'incanto per i più piccoli

L'esposizione di trenini si trova da oggi, 19 novembre, presso Sala Mazzoni, posta sul primo binario della stazione ferroviaria di Trento e sede dell’attività ferromodellistica dell’associazione Gff Arnaldo Pocher di Trento.
Si proseguirà poi nelle giornate del 3, 8, 10, 17, 24 e 26 dicembre ed anche del 6 gennaio 2024 (con orario 10 - 12 e 14 - 18 e solo per la giornata del 6 gennaio 14 – 18) quando sarà nuovamente possibile osservare da vicino il funzionamento e le particolarità del Plastico, che fonde in un’unica struttura alcuni scorci della Ferrovia del Brennero e della Ferrovia della Valsugana, la cui operatività reale caratterizza lo scalo ferroviario di Trento. A garantire l'apertura Fabio Faes affiancato a turno da altri soci.









Scuola & Ricerca



In primo piano