Bolzano, brutale aggressione notturna al portiere dell'Hotel Laurin

Un uomo si è presentato davanti all'ingresso dell'hotel poco dopo le 2 di giovedì chiedendo una stanza. Mohammad Imtiaz Syed, il portiere di notte, gli ha spiegato come l'albergo fosse pieno, concedendogli comunque la possibilità di entrare qualche minuto nella struttura per scaldarsi. Una volta dentro, però, l'uomo non voleva più andarsene e quando Mohammad ha chiamato il 112 è scattata la brutale aggressione. LEGGI ANCHE: Altoatesino della Val Venosta l'aggressore

Video

locale

Bolzano, brutale aggressione notturna al portiere dell'Hotel Laurin

Un uomo si è presentato davanti all'ingresso dell'hotel poco dopo le 2 di giovedì chiedendo una stanza. Mohammad Imtiaz Syed, il portiere di notte, gli ha spiegato come l'albergo fosse pieno, concedendogli comunque la possibilità di entrare qualche minuto nella struttura per scaldarsi. Una volta dentro, però, l'uomo non voleva più andarsene e quando Mohammad ha chiamato il 112 è scattata la brutale aggressione. LEGGI ANCHE: Altoatesino della Val Venosta l'aggressore

locale

Val Gardena, chi è il maestro di tennis al di là della rete? Il numero uno del mondo Novak Djokovic

Un'esperienza indimenticabile per i giovani tennisti del TC Ortisei che hanno avuto l'onore di condividere il campo con un maestro davvero speciale. Il numero uno della classifica mondiale, Novak Djokovic, amante della Val Gardena, si è infatti concesso ai piccoli atleti nel corso della sua ultima visita in Alto Adige (video Facebook/Internazionali Tennis Val Gardena)

locale

Spaventoso incendio nella notte a Prato allo Stelvio

C'è voluto l'intervento di 200 vigili del fuoco per domare le fiamme che nella notte hanno avvolto un magazzino di residui della lavorazione del legno a Prato allo Stelvio. L'incendio, per via del vento, ha rischiato di propagarsi al vicino bosco. Una persona è stata trasferita all'ospedale di Silandro con sintomi di intossicazione (Video Vigili del fuoco volontari provinciali)

locale

«Train surfing», la folle corsa sui vagoni della linea per Merano

Due writer hanno postato su Instagram la loro bravata mascherati, per non essere riconosciuti. Durante il viaggio hanno anche tirato fuori una bomboletta spray per firmare quella che considerano un’impresa. Il video, pubblicato su Instagram, è il racconto di un viaggio in fondo al treno. Ma da fuori, all’aria aperta. I due protagonisti aspettano il momento buono per saltare sul mezzo senza essere visti. I piedi sul gancio del vagone, come nei film. Con le mani si aggrappano a quel che trovano. Si coprono il capo con maschera e cappuccio. Durante il tragitto i due ragazzi marchiano il treno: stencil e bomboletta, i piedi ancora sul gancio del vagone, disegnano sul finestrino la loro firma. Che poi è anche il nome del profilo sul quale pubblicheranno il video. Come il treno fa per fermarsi in stazione, i ragazzi saltano giù, sui binari. Li percorrono per qualche metro, salgono sulla banchina, attraversano un altro binario. È l’ora di montare le riprese: chiameranno il video “Escaping Reality”, “Scappando dalla realtà”. 

locale

Solda, la seggiovia in balia delle raffiche di vento

Si alza in Alto Adige il livello di attenzione per via del forte vento. Le condizioni peggiori si attendono per domani, martedì 4 febbraio, e dopodomani, mercoledì 5 febbraio, ma già quest'oggi, in alcune zone della provincia, le raffiche sono state significative. Un esempio arriva da Solda: nel video di Markus Reinstadler la seggiovia del K2 ondeggia paurosamente in balia del vento