Festival dello Sport, il saluto dell’olimpionico Ruggero Tita

Si avvicina il grande appuntamento con il Festival dello Sport, che porterà a Trento moltissimi campioni e tanti protagonisti della magica estate che l’Italia ha vissuto quest’anno. Ecco il saluto di Ruggero Tita, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo. «A questi livelli di agonismo anche il minimo dettaglio può fare la differenza - commenta Paolo Gregori, direttore dell’Area ProM Facility di Trentino Sviluppo – perciò siamo orgogliosi che sulla barca di questo grande campione ci sia anche il nostro contributo. La collaborazione con Ruggero Tita è perfettamente in linea con l’obiettivo di ProM Facility, che è quello di mettere la propria tecnologia e le proprie competenze al servizio di progetti altamente innovativi. Si inserisce anche nel solco di una nuova area applicativa, quella dello sport-tech, in cui il laboratorio sta lavorando con successo, grazie alla sua capacità di fornire servizi di “reverse engineering”, prototipazione rapida, ottimizzazione e stampa 3D di componenti, per migliorare le performance delle attrezzature utilizzate dagli atleti in gara».

Video

Festival dello Sport, il saluto dell’olimpionico Ruggero Tita

Si avvicina il grande appuntamento con il Festival dello Sport, che porterà a Trento moltissimi campioni e tanti protagonisti della magica estate che l’Italia ha vissuto quest’anno. Ecco il saluto di Ruggero Tita, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo. «A questi livelli di agonismo anche il minimo dettaglio può fare la differenza - commenta Paolo Gregori, direttore dell’Area ProM Facility di Trentino Sviluppo – perciò siamo orgogliosi che sulla barca di questo grande campione ci sia anche il nostro contributo. La collaborazione con Ruggero Tita è perfettamente in linea con l’obiettivo di ProM Facility, che è quello di mettere la propria tecnologia e le proprie competenze al servizio di progetti altamente innovativi. Si inserisce anche nel solco di una nuova area applicativa, quella dello sport-tech, in cui il laboratorio sta lavorando con successo, grazie alla sua capacità di fornire servizi di “reverse engineering”, prototipazione rapida, ottimizzazione e stampa 3D di componenti, per migliorare le performance delle attrezzature utilizzate dagli atleti in gara».