Bolzano, viene ammanettato e sputa in faccia ai carabinieri

Due carabinieri sono stati aggrediti a Bolzano, venerdì scorso, durante un controllo serale in città. I militari erano intervenuti in vicolo delle Erbe a Bolzano per mettere fine ad una lite tra due persone. Quando gli hanno chiesto un documento d'identità, uno dei due è andato su tutte le furie, iniziando ad offenderli e minacciarli. Scoperto che l'uomo aveva delle pendenze alla banca dati delle forze di polizia, gli hanno chiesto di seguirlo in caserma, ma il 41enne ha cercato di scappare mettendosi a correre. Due carabinieri lo hanno bloccato dopo pochi metri, mettendogli le manette, ma l'uomo ha reagito sputando ai militari. Anche due amici dell'albanese sono intervenuti per cercare di fermare i carabinieri che hanno quindi chiesto rinforzi. Ora, anche grazie a questo video, si sta cercando di individuarli.

Video

locale

Polizia stradale di Bolzano soccorre un gatto sulla MeBo

Nella sera di mercoledì 26 agosto, una pattuglia della Polizia stradale di Bolzano, in servizio lungo la superstrada Merano-Bolzano (MeBo), è intervenuta in soccorso di un gatto nascosto all'interno dello spartitraffico centrale posto in località Gargazzone.
La presenza dell'animale, riporta un comunicato della Questura di Bolzano, era stato segnalato in più occasioni dai cittadini, a partire dal giorno precedete. L'operazione di recupero ha richiesto l'ausilio del Vigili del fuoco e del Servizio strade della Provincia di Bolzano. Il salvataggio, operato dalle due volontarie che avevano segnalato la presenza del gattino, poi chiamato “Boom”, è stato accolto dagli applausi dei cittadini che osservavano la scena dal vicino passaggio pedonale.

locale

Accoltella una persona e si barrica in casa: il video in diretta del blitz dei carabinieri

Si è barricato in casa dopo avere accoltellato una persona e poi ha parlato ai parenti della vittima e i carabinieri intervenuti minacciando atti di autolesionismo. Ci sono volute quattro ore, e l'intervento dei negoziatori dell'Aliquota di pronto intervento dei carabinieri, a Grotteria, per fiaccare la resistenza di F.L.. Nei confronti dell'uomo, che quando i carabinieri specializzati in interventi risolutivi hanno fatto irruzione è uscito di casa dall'ingresso principale, è stato emesso un provvedimento di Tso. Sul posto, dove stavano operando anche i vigili del fuoco di Siderno, è giunta un'ambulanza che lo ha condotto nell'ospedale di Reggio Calabria. La vittima dell'accoltellamento ha dovuto fare ricorso ai sanitari dell'ospedale di Locri. Decisivo si è rivelato l'intervento degli uomini dell'Aliquota di pronto intervento provenienti da Reggio Calabria che sono costantemente addestrate per operazioni risolutive