le foto

Non "chicchi" ma "palle" di grandine in val di Non

"La grandinata che ha colpito tutti noi in Val di Non è stata terribile ,oltre che paurosa .Ha distrutto le nostre fatiche ,i nostri orti ,i nostri fiori e frutti, palla di grandine di 5 cm a Ronzone, nel mio orto": le parole sono dal profilo Fb di Bosco dei Larici ma sono diverse le testimonianze della violenza della grandinata nella zona nonesa. La foto con il metro è di Luigi tramite Meteo Rosspach







Gallerie

Calcio: è ufficiale, Maria Sole Caputi dirigerà in Serie A

(ANSA) - FIRENZE, 01 LUG - Da oggi è anche ufficiale: Maria Sole Ferrieri Caputi, 31 anni, della sezione di Livorno, sarà la prima donna che arbitrerà in Serie A. La conferma è stata data nel corso della conferenza stampa svolta a Coverciano per presentare la formazione dei ruoli arbitrali nazionali per la stagione sportiva 2022-2023. ''E' un sogno che si avvera, un momento storico - ha dichiarato il presidente dell'Aia Alfredo Trentalange - Maria Sole è stata promossa perché se lo merita. Sarà il designatore poi a decidere il suo percorso, non vogliamo dare privilegi a nessuno. Ci piacerebbe però che lei, come gli altri arbitri, non venissero giudicati solo per eventuali errori''. Oltre a Ferrieri Caputi sono stati promossi dalla Can C a quella A e B Ermanno Feliciani (Teramo), Matteo Gualtieri (Asti), Daniele Perenzoni (Rovereto) e Daniele Rutella (Enna). Promossa anche l'assistente Tiziana Trasciatti, 36 anni, della sezione di Foligno. (ANSA).

la decisione

Calcio: Maria Sole Caputi dirigerà in Serie A

Da oggi è anche ufficiale: Maria Sole Ferrieri Caputi, 31 anni, della sezione di Livorno, sarà la prima donna che arbitrerà in Serie A. La conferma è stata data nel corso della conferenza stampa svolta a Coverciano per presentare la formazione dei ruoli arbitrali nazionali per la stagione sportiva 2022-2023. ''E' un sogno che si avvera, un momento storico - ha dichiarato il presidente dell'Aia Alfredo Trentalange - Maria Sole è stata promossa perché se lo merita. Sarà il designatore poi a decidere il suo percorso, non vogliamo dare privilegi a nessuno. Ci piacerebbe però che lei, come gli altri arbitri, non venissero giudicati solo per eventuali errori''. Oltre a Ferrieri Caputi sono stati promossi dalla Can C a quella A e B Ermanno Feliciani (Teramo), Matteo Gualtieri (Asti), Daniele Perenzoni (Rovereto) e Daniele Rutella (Enna). Promossa anche l'assistente Tiziana Trasciatti, 36 anni, della sezione di Foligno. 

Landini: per il lavoro servono misure strutturali

(ANSA) - ROMA, 01 LUG - "Si teme un autunno caldo? L'autunno è già caldo, già adesso la gente non ce la fa, serve un intervento immediato. Servono riforme strutturali. C'è il problema di cosa mettere nella legge di bilancio perché non è il momento delle una tantum ma di interventi strutturali", avverte i leader della Cgil, Maurizio Landini, nel confronto 'Il lavoro interroga' organizzato oggi dal sindacato con la politica. Combattere la precarietà? "Bisogna cambiare leggi sbagliate che sono state fatte. E' il momento di istituire un unico contratto di inserimento al lavoro finalizzato ala stabilità". L'impoverimento dei salari? "C'è un'unica soluzione: aumentarli. Se si va nella direzione del taglio del cuneo deve andare tutto a favore dei lavoratori", ma se "tagliare i contributi per aumentare i salari significa non avere poi una pensione decorosa c'è un problema". La riforma fiscale? "La delega fiscale che è stata discussa non ci convince, non ci sembra quello lo schema per fare una riforma". Il salario minimo? Per la Cgil la strada è "dare per legge una validità erga omnes ai contratti, e questo vuol dire anche fare una legge sulla rappresentanza per vedere chi li firma i contratti. Così si estenderebbero non solo i minimi ma anche tutti i diritti contrattuali". (ANSA).

la storia

"Chico forti - colpevole d'innocenza": debutta il documentario in tv

Approda su NOVE e in streaming su discovery+, sabato 2 luglio alle 21.25, "Chico Forti - colpevole d'innocenza", il documentario che ripercorre la complessa vicenda giudiziaria che vede coinvolto Enrico "Chico" Forti, ex produttore televisivo e velista italiano, condannato all'ergastolo senza condizionale per l'omicidio di Dale Pike - figlio dell'albergatore di Ibiza e amico delle star Tony Pike - ritrovato cadavere su una spiaggia dell'isola di Virginia Key, a Miami, nel 1998. Due anni dopo, la Corte di Giustizia di Miami impiega solo 90 minuti per condannare Forti al carcere a vita per l'omicidio di Pike. Un caso troppo semplice da risolvere? Forse. Ma oggi, a più di 20 anni di distanza, il docu torna sulla scena del crimine per riesaminare le prove che, presentate alla giuria di Miami, hanno portato a un rapido e unanime verdetto di colpevolezza nei suoi confronti. Mentre Chico Forti, intervistato nello speciale tv di Nove, si proclama innocente fin da subito, negli ultimi 20 anni, la sua intricata vicenda ha portato amici, familiari, criminologi, avvocati e diplomatici in Italia a protestare contro la sua condanna (foto Ansa)

la storia

"Chico forti - colpevole d'innocenza": debutta il documentario in tv

Approda su NOVE e in streaming su discovery+, sabato 2 luglio alle 21.25, "Chico Forti - colpevole d'innocenza", il documentario che ripercorre la complessa vicenda giudiziaria che vede coinvolto Enrico "Chico" Forti, ex produttore televisivo e velista italiano, condannato all'ergastolo senza condizionale per l'omicidio di Dale Pike - figlio dell'albergatore di Ibiza e amico delle star Tony Pike - ritrovato cadavere su una spiaggia dell'isola di Virginia Key, a Miami, nel 1998. Due anni dopo, la Corte di Giustizia di Miami impiega solo 90 minuti per condannare Forti al carcere a vita per l'omicidio di Pike. Un caso troppo semplice da risolvere? Forse. Ma oggi, a più di 20 anni di distanza, il docu torna sulla scena del crimine per riesaminare le prove che, presentate alla giuria di Miami, hanno portato a un rapido e unanime verdetto di colpevolezza nei suoi confronti. Mentre Chico Forti, intervistato nello speciale tv di Nove, si proclama innocente fin da subito, negli ultimi 20 anni, la sua intricata vicenda ha portato amici, familiari, criminologi, avvocati e diplomatici in Italia a protestare contro la sua condanna (foto Ansa)

Calcio:dopo 7 anni il Torino saluta Belotti,buona fortuna

(ANSA) - TORINO, 01 LUG - "Caro Andrea, prendiamo atto della tua decisione d'intraprendere una nuova esperienza, da oggi le nostre strade si separano". Così il Torino saluta il suo ormai ex capitano, Andrea Belotti. "Abbiamo vissuto insieme sette stagioni, che nel calcio moderno rappresentano un legame molto forte, condividendo sempre con la stessa passione gioie e sofferenze, emozioni e delusioni" si legge nella nota diramata dal club di via Arcivescovado dopo la videoclip celebrativa. "Ti ringraziamo per tutto quello che ci hai dato, orgogliosi con il contributo di tutti di ciò che sei diventato per il Toro e ti salutiamo con un grande in bocca al lupo per il proseguimento della tua carriera" i ringraziamenti finali per Belotti. (ANSA). YEP-TOM/ S0B QBXB (ANSA).

Rapina a portavalori a Roma, guarda giurata ferita

(ANSA) - ROMA, 01 LUG - Assalto ad un portavalori questa mattina a Roma. Un gruppo di banditi, poco prima delle 8, ha preso di mira un mezzo blindato in via Anteo nella zona della Casilina. Ne è nata una sparatoria, una delle guardie giurate è rimasta ferita ma non sarebbe in pericolo di vita. I rapinatori sono riusciti a portare via del denaro dal mezzo prima di scappare. Sul posto polizia e agenti della Mobile. (ANSA).









Cronaca









Dillo al Trentino