in carcere

Chico Forti, la visita di Bocelli con la moglie: “Tutta l’Italia ti aspetta”

Il grande tenore: “Speriamo e preghiamo che tu possa presto riabbracciare tua madre e tornare nella tua terra natale” (foto Twitter andreabocelliofficial)



TRENTO. Visita molto speciale per Chico Forti, detenuto nel carcere Dade Correctional Institution di Florida City. A fargli visita il grande tenore Andrea Bocelli e la moglie Veronica. Che così hanno raccontato l’incontro su Twitter: "Poche ore fa, in occasione del suo sessantatreesimo compleanno, abbiamo conosciuto Chico Forti. È stato un incontro che rimarrà radicato nei nostri ricordi e nei nostri cuori. Volevamo dargli fiducia e positività, ma alla fine, sono state le sue parole ad andare oltre le barriere con la forza di una coscienza e un'anima pulita, libera. Carissimo Chico, speriamo e preghiamo che tu possa presto riabbracciare tua madre e tornare nella tua terra natale. Ti aspettiamo, tutta l'Italia ti aspetta".

La notizia è rilanciata anche dalla pagina Facebook per la liberazione di Chico Forti.

Tre giorni fa, i deputati trentini della Lega Martina Loss, Diego Binelli, Vanessa Cattoi e Mauro Sutto, avevano sollecitato la ministra Cartabia: “Per il nostro Chico Forti, un altro compleanno dietro le sbarre negli Stati Uniti. E' trascorso più di un anno dall'annuncio trionfalistico di qualcuno sul suo trasferimento in Italia, ma evidentemente c'è qualcosa che non va nella conclusione della procedura di estradizione. Abbiamo presentato una nuova interrogazione al Ministro della Giustizia, Marta Cartabia, affinché gli ostacoli che impediscono tuttora al nostro connazionale e concittadino di tornare finalmente nel proprio Paese vengano rimossi al più presto. Sappiamo che la questione è complessa, essendo coinvolte diverse Amministrazioni degli Stati Uniti a livello statale e federale, ma occorre intensificare gli sforzi ad ogni livello. Non ci stancheremo mai di sollecitare le nostre istituzioni finché non vedremo Chico Forti fisicamente in Italia. Auguri Chico, la Lega è con te".













Scuola & Ricerca

In primo piano

Sport

Sci: niente Coppa del Mondo? Zermatt chiude ai professionisti

In estate le squadre 'elite' non si alleneranno sul ghiacciaio, «Il comprensorio Zermatt Bergbahnen punta in futuro a dedicarsi con la massima attenzione agli ospiti nazionali e internazionali, per migliorare l'offerta e dare maggiore spazio alla forte domanda»