Podcast

Un assassinio efferato e brutale: ma il killer resta per sempre nell'ombra

Agosto 1990: Maria Luisa De Cia esce «per fare una passeggiata». Il suo corpo brutalizzato viene trovato nei pressi del sentiero per il rifugio Velo della Madonna, nel gruppo delle Pale di San Martino. Una vera e propria esecuzione, un giallo destinato e rimanere irrisolto.

LA SERIE / 1 La strage di Vetriolo
LA SERIE / 2 Lo scolaro e la maestra

LA SERIE / 3 Il mistero della cisterna
LA SERIE / 4 Scomparsa nel nulla
LA SERIE / 5 Rapina di sangue

LA SERIE / 6 La bambina sacrificata
LA SERIE / 7 Il camion killer



TRENTO. All’ombra delle Pale di San Martino di consuma un delitto orribile: è l’agosto del 1990 e Maria Luisa De Cia, 28 anni, viene legata, violentata, brutalizzata e uccisa. Il suo corpo viene trovato abbandonato non lontano dal sentiero che porta al rifugio Velo della Madonna.

Le indagini sono complesse, e si concentrano su un presunto cacciatore di frodo che avrebbe incrociato la donna. Ma non tutto torna, perché ci si convince che Maria Luisa conoscesse il suo assassino. Le ipotesi si rincorrono, ma quell’efferato omicidio resterà irrisolto.

La ragazza punita è uno degli episodi raccontati da Luigi Sardi nel libro «Delitti e misteri in Trentino» edito da Curcu & Genovese e che adesso è diventato un podcast grazie all'intensa interpretazione di Mario Cagol ne «Il suono delle pagine».

In questa seconda parte Mario Cagol ripercorre le fasi dell’inchiesta, destinata, purtroppo, a un nulla di fatto.

Ma ecco il podcast di Mario Cagol:

Riascolta la prima puntata

















Cronaca







Dillo al Trentino