LE FOTO

La polvere magica che copre il lago

Fin da piccolo pensavo che la brina fosse polvere magica che il vento regalava all'inverno per renderlo più bello, dolce e meraviglioso. "Quando quella polvere magica copre ogni cosa, so che la natura non lascia nulla al caso."

Questa la frase a commento delle splendide IMMAGINI dell'artista Bruno Lucchi. "Anch'io, come Stephen Littleword, resto sempre sedotto dallo spettacolo che la brina riesce a creare", continua.

"Sono passati quasi dieci anni dall'alba che mi ha regalato queste immagini e ancora oggi, quando mi alzo, guardo dalla finestra con la speranza che i miei occhi vengano inondati da quella magia. Quando succede, invece di dirigermi verso il mio atelier nel centro di Levico, carico la mia Nikon in spalla e m'incammino sulla strada che porta al lago. Poi mi faccio sorprendere dalla bellezza di questo mistero che il sole si affretta a cancellare, prima che qualcuno lo sveli. Guardo e scatto. Scatto e guardo. Mentre un raggio di sole più intraprendente fa svanire l'incanto, ho l'impressione di uscirne arricchito. Anzi ne ho la certezza.



Gallerie

FOTO

Rovereto: i ragazzi di Relab si spostano in via Scuole

RELAB è un Centro di aggregazione di adolescenti dai 15 ai 24 anni.
Lì i ragazzi e le ragazze possono narrare e narrarsi, interpretare e comprendere quello che hanno attorno, il mondo nella sua complessità e sé stessi, chi sono, cosa vogliono diventare, quali sono gli orizzonti della loro vita nel presente e nel futuro. Hanno la possibilità di esprimersi nei linguaggi del cinema, dell’arte, della fotografia, della musica. Si confrontano tra loro e con gli educatori e le educatrici parlando dei loro desideri, delle loro ansie, delle loro paure, delle loro attese e speranze.

I 350 adolescenti che lo frequentano nell’arco di un anno, sono protagonisti, attori di tutte le attività e co-gestiscono il Centro assieme agli educatori e alle educatrici. 
La nuova sede inaugurata ieri è uno spazio multifunzionale nel centro storico di Rovereto 
All’inaugurazione era presente la neo sindaca Giulia Robol che si è complimentata per la qualità del lavoro sociale, educativo, culturale dell’Associazione Ubalda Girella, assicurando che il Comune di Rovereto continuerà a erogare i finanziamenti necessari per la realizzazione dei progetti a vantaggio delle giovani generazioni.









Scuola & Ricerca









In primo piano