Cinema: Ornella Muti nel Vulture per girare "Wine to Love"

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - Il vino Aglianico e l'amore, il Vulture - dove quell'antico vitigno è coltivato - e New York: sono i quattro "ingredienti" di "Wine to Love", una commedia romantica che si gira appunto fra le pendici del Monte Vulture, in provincia di Potenza, con un cast - di cui fa parte Ornella Muti - che si trasferirà poi oltreoceano, nella "Grande Mela". Il film - che segna l'esordio alla regia di Domenico Fortunato, che è anche attore nell'opera - è il frutto di una produzione "Altre storie" con Rai Cinema, prodotta da Cesare Fragnelli in collaborazione con la Regione Basilicata. Oltre a Muti e Fortunato, del cast fanno parte Michele Venitucci, Alessandro Intini, Giulia Ramires e Teodosio Barresi; la sceneggiatura è firmata da Salvatore De Mola e Domenico Fortunato, la fotografia è di Federico...

Gallerie

Cinema: Ornella Muti nel Vulture per girare "Wine to Love"

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - Il vino Aglianico e l'amore, il Vulture - dove quell'antico vitigno è coltivato - e New York: sono i quattro "ingredienti" di "Wine to Love", una commedia romantica che si gira appunto fra le pendici del Monte Vulture, in provincia di Potenza, con un cast - di cui fa parte Ornella Muti - che si trasferirà poi oltreoceano, nella "Grande Mela". Il film - che segna l'esordio alla regia di Domenico Fortunato, che è anche attore nell'opera - è il frutto di una produzione "Altre storie" con Rai Cinema, prodotta da Cesare Fragnelli in collaborazione con la Regione Basilicata. Oltre a Muti e Fortunato, del cast fanno parte Michele Venitucci, Alessandro Intini, Giulia Ramires e Teodosio Barresi; la sceneggiatura è firmata da Salvatore De Mola e Domenico Fortunato, la fotografia è di Federico Annicchiarico; scenografia di Antonella Di Martino e costumi di Magda Accolti Gil e Sara Fanelli. Il film racconta la storia di Enotrio Favuzzi, "solitario e burbero" produttore di Aglianico del Vulture: i tanti premi ricevuti attirano l'interesse di una imprenditrice americana decisa ad arricchire la sua enoteca di New York. Il fratello di Favuzzi, invece, vuole le vigne per farci un resort di lusso. Il produttore resiste ma ecco che torna in paese Anna Monti, ex top model della quale Enotrio è stato innamorato. Cesare Fragnelli ha spiegato che il film "è più di una commedia sentimentale. La storia apre la strada ad un discorso più ampio sul rapporto universale, non per forza conflittuale, tra il mondo local, il Vulture, e global, New York. Attraverso l'incontro di questi due mondi - ha aggiunto il produttore - il film diventa una storia 'universale' che valica ogni confine geografico perché il vino, come l'amore, è nel palato e nel cuore di tutti gli amanti del mondo. Ed è proprio questo ponte ideale che ci ha spinto a 'edificare' una realizzazione filmica che valorizzi le bellezze locali per farle conoscere anche a un pubblico internazionale".

M5S espugna Ostia, Raggi e Di Maio cantano vittoria

(di Luca Laviola) (ANSA) - ROMA, 20 NOV - A Ostia trionfano i 5 stelle, nel primo Municipio di Roma commissariato per mafia. Il centrodestra fallisce 'l'avviso di sfratto' - come l'aveva definito - a Virginia Raggi, che esce rafforzata dal primo test indiretto sul suo mandato a un anno e mezzo dall'elezione. "I romani sono con noi per il cambiamento", esulta su twitter la sindaca. Il crollo dell'affluenza, scesa ancora, al 33,60% - un terzo dei votanti - non danneggia la candidata M5S Giuliana Di Pillo, che con circa il 60 per cento stacca di 20 punti la rivale di Fratelli d'Italia Monica Picca, che resta intorno al 40%. Un risultato che consegna ai cinquestelle uno dei pochi territori della capitale che ancora non governavano dopo le comunali del 2016. "È la vittoria di tutti i cittadini e della voglia di rinascita. Grazie di cuore!", twitta Di Pillo a caldo. Le fa eco Raggi: "I cittadini tornano protagonisti. Brava Giuliana! I romani sono con noi e per il cambiamento". Per il candidato premier M5S Luigi Di Maio "l'effetto Raggi esiste ed è positivo". Ma la sconfitta del centrodestra ripropone la feroce polemica delle ultime settimane. La Picca sostiene che ai cinquestelle sono andati i voti degli Spada e di CasaPound: "All'idroscalo, dove sono rappresentati i voti di Casapound, noi abbiamo perso e loro hanno guadagnato circa mille voti", afferma. Di certo le vicende traumatiche delle ultime settimane non hanno spinto i cittadini ad andare nelle 183 sezioni elettorali sorvegliate da 400 agenti in più del primo turno. L'affluenza cala di altri 2,5 punti. alla chiusura dei seggi alle ore. Al primo turno era stata del 36,10%, secondo il sito del Campidoglio: il calo é quindi di oltre il 2,5%. Nel 2013, alle ultime Municipali svoltesi anche nel territorio di Ostia, l'affluenza era stata del 52,8%, quindi in quattro anni si sono persi oltre 20 punti percentuali. Alle Comunali del 2016, nelle quali non si votò per il Municipio di Ostia in quanto commissariato, l'affluenza era stata del 56,11%. La testata di Roberto Spada al giornalista Rai Daniele Piervincenzi, le manifestazioni antimafia e per la libertà di stampa, ma anche le accuse reciproche tra M5S e destra di avere l'appoggio del clan del litorale non hanno invogliato al voto. E così il destino del primo Municipio (ex Circoscrizione) di Roma, sciolto per infiltrazioni mafiose sull'onda dell'inchiesta 'Mondo di Mezzo' - con il minisindaco Pd Andrea Tassone arrestato e condannato a 5 anni - e commissariato per due anni viene deciso da meno del 40% dei 185.661 aventi diritto, su una popolazione di oltre 240 mila persone, come una città media. Una elezione che da locale si è fatta caso nazionale anche come primo test per la sindaca Raggi, che un anno e mezzo fa ebbe più del 76 per cento a Ostia.. Il territorio del litorale romano elegge una donna, la cinquantacinquenne educatrice Di Pillo, gia' consigliere municipale e poi delegata del litorale per la sindaca Raggi. Prevale sulla quarantaseienne insegnante Picca. Il neo presidente fronteggerà problemi come il lungomuro che oscura il mare per chilometri, i trasporti carenti nei 30 chilometri dal centro di Roma, l'abusivismo edilizio e la carenza di servizi nel vasto entroterra. E poi la presenza mafiosa, non solo degli Spada, ma anche dei Fasciani, dei Triassi e di altri clan. Un clima esemplificato dalla titolare di una friggitoria di Ostia, che prima , davanti alle telecamere Rai, definisce Roberto Spada "una brava persona, anche se ha sbagliato" e poi, appena un suo amico si allontana, bolla la famiglia del clan come "usurai".(ANSA).

Golf: Race to Dubai, trionfa Fleetwood

(ANSA) - ROMA, 19 NOV - E' Tommy Fleetwood il miglior giocatore europeo del 2017. Il 26enne britannico nel Dp World Championship, ultimo atto dell'European Tour, si aggiudica la corsa alla Race to Dubai grazie agli errori clamorosi nel finale del suo diretto concorrente: Justin Rose. Al Jumeirah Golf Estates (par 72, montepremi di 6.820.000.000 euro) Rose, dopo aver condotto a lungo, ha commesso tre errori imperdonabili (bogey alle buche 13, 15 e 16) che hanno permesso a Fleetwood di trionfare nonostante un'ultima prova davvero opaca. Nell'ultimo giorno di gare il campione di Southport, sfiduciato da una partenza non brillante, ha terminato con 277 (73 65 65 74, -11) colpi, addirittura 21mo. Ma quando tutto sembrava ormai perso, Rose gli ha regalato un successo che fino a tre quarti di gara appariva davvero impensabile. Ad aggiudicarsi il torneo lo spagnolo Jon Rahm davanti all'irlandese Shane Lowry e al tailandese Kiradech Aphibarnrat (a -18). 17mo Francesco Molinari (-12) che ha chiuso al 9/o posto della Race to Dubai.

Calcio: United vuole blindare Mourinho, 22 mln a lui e 4 big

Un stipendio 'galactico' di 22 milioni l'anno e 4 acquisti top: Griezmann, Bale, Soler e Forsberg. E' la ricchissima offerta che il Manchester United sarebbe pronto a offrire a Josè Mourinho per invogliarlo a prolungare il contratto che scade nel 2019. Lo scrive il Daily Mail secondo cui i Red Devils vorrebbero stoppare anzitempo le avances del Psg, poco convinto di proseguire con Unay Emery, verso il tecnico portoghese. "Il contratto di Mourinho scade a giugno 2019 e il Manchester United presenterà nei prossimi mesi un'offerta di rinnovo per porre fine all'interesse mostrato da Paris Saint Germain, che non è molto convinto della continuità di Unai Emery - scrive il tabloid - Secondo indiscrezioni, l'entourage di Mourinho avrebbe iniziato i contatti con il club parigino ed è per questo che lo United vuole accelerare sul prolungamento del contratto il prima possibile per evitare che i negoziati diventino un'asta". La strategia del club di Manchester è chiara: aumento di stipendio e acquisti top. Dopo la partenza di Alex Ferguson nel 2013 il club ha attraversato abbastanza grigi con Giggs, Moyes e van Gaal in panchina e solo col portoghese è tornato in auge, come dimostra la vittoria nell'Europa League l'anno scorso. (ANSA).

Weinstein: ecco la lista segreta di chi poteva denunciarlo

(ANSA) - ROMA, 19 NOV - Harvey Weinstein, il produttore di Hollywood accusato di aver molestato numerose donne e anche di aver stuprato alcune attrici, aveva stilato una lista di quasi un centinaio di persone 'a rischio', vittime o potenzialmente al corrente dei suoi comportamenti da predatore sessuale. L'Observer, il domenicale del britannico The Guardian, è entrato in possesso della lista di 91 attori, addetti stampa, produttori, finanzieri e altri protagonisti dell'industria cinematografica che avrebbero potuto denunciarlo pubblicamente. La lista, verosimilmente stilata personalmente dallo stesso Weinstein, era stata affidata ad una squadra di investigatori incaricati di evitare che le accuse nei suoi confronti potessero diventare pubbliche. Il documento è dell'inizio del 2017, cioè circa nove mesi prima che le accuse contro il produttore venissero pubblicate dal New York Times: un fatto che sembra confermare che in molti sapevano come si comportava. Nella lista compaiono nomi delle sue vittime, come le attrici Rose McGowan, Sophie Dix e Annabella Sciorra, o anche Laura Madden e Zelda Perkins.(ANSA).

Nba, ancora ko Clippers, volano i Cavs

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - La vittoria dei Cleveland Cavaliers in casa dei Los Angeles Clippers per 118-113 è la nota di maggior rilievo della notte Nba nella quale si sono giocate undici partite. La gara è stata incerta fino all'ultimo, i padroni di casa hanno cercato di opporsi ai più quotati rivali e soprattutto hanno cercato di interrompere la striscia negativa della formazione, ma non c'è stato niente da fare. Settima sconfitta consecutiva per i Clippers (ancora assente peraltro Gallinari) e partita spettacolo di Lebron James che ha messo a segno 38 punti. Larga vittoria interna dei Toronto Raptors per 107-84 ai danni dei New York Knicks, mentre di misura sono stati i successi dei Chicago Bulls sui Charlotte Hornets per 123-120, e così pure quello dei San Antonio Spurs sugli Oklahoma City Thunders per 104-101. Nelle altre gare da segnalare la severa lezione inflitta dai Denver Nuggets ai New Orleans Pelicans, che hanno perso in casa con il punteggio di 146-114.

Moda: morto lo stilista Azzedine Alaia

(ANSA) - PARIGI, 18 NOV - Lo stilista franco-tunisino Azzedine Alaia è morto all'età di 77 anni. Lo ha annunciato il settimanale francese Le Point e la notizia è stata confermata dalla Federazione dell'alta moda. Noto per le sue creazioni senza tempo capaci di sublimare il corpo della donna, Azzedine Alaia arrivò al vertice della notorietà negli anni Ottanta. Era sua abitudine presentare le sfilate al di fuori del calendario dell'alta moda, lontano dalla frenesia della "Fashion week" e senza grandi messinscene