Gallerie

LE FOTO

Super Fognini è il re di Montecarlo

Fabio Fognini è nella storia. Il numero 1 del tennis italiano ha vinto il torneo di Montecarlo, battendo in finale il serbo Dusan Lajovic in due set, con il punteggio di 6-3, 6-4. E' la prima volta con un azzurro trionfa nella finale di un Masters 1000. L'ultimo italiano vittorioso sulla terra rossa monegasca fu Nicola Pietrangeli nel 1968, mentre l'ultimo finalista del torneo era stato l'allenatore di Fognini, Corrado Barazzutti, nel 1977.

TERRORISMO

Attentati in Sri Lanka: centinaia di morti

E' salito ad almeno 207 morti e oltre 500 feriti il bilancio delle esplosioni simultanee che hanno colpito oggi chiese e hotel dello Sri Lanka: lo riporta il quotidiano degli Emirati Khaleej Times. Tra le vittime ci sono anche 35 stranieri. "L'Unità di crisi della Farnesina è al lavoro per effettuare verifiche", si apprende da fonti del ministero degli Esteri. Intanto il presidente dello Sri Lanka, Maithripala Sirisena, ha invitato la popolazione alla calma e a collaborare con le autorità nelle indagini sugli attentati. Il premier Ranil Wickremesinghe ha convocato un consiglio dei ministri di emergenza ed ha "condannato con forza" gli attacchi, un "tentativo ben coordinato di creare morti, caos e anarchia", sottolinea il ministro delle Finanze del Paese, Mangala Samaraweera.

Sri Lanka: Papa, dolore violenza crudele

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 21 APR - "Ho appreso con tristezza e dolore la notizia dei gravi attentati che, proprio oggi, giorno di Pasqua, hanno portato lutto e dolore in alcune chiese e altri luoghi di ritrovo dello Sri Lanka. Desidero manifestare la mia affettuosa vicinanza alla comunità cristiana, colpita mentre era raccolta in preghiera, e a tutte le vittime di così crudele violenza. Affido al Signore quanti sono tragicamente scomparsi e prego per i feriti e tutti coloro che soffrono a causa di questo drammatico evento". Così il Papa nel messaggio di Pasqua.

Fognini 'voglio la mia Pasqua più bella'

(ANSA) - ROMA, 20 APR - "Senza ombra di dubbio una grande vittoria, sono molto felice, c'era tanto vento era difficile. Ma sono contento di aver battuto Nadal qui davanti alla mia famiglia, ai miei amici". Fabio Fognini si gode l'impresa messa a segno a Montecarlo contro lo spagnolo n.2 al mondo e si prepara alla finalissima di domani con Lajovic. "Speriamo di festeggiare domani una bella Pasqua", sorride ai microfoni di Sky il tennista azzurro. "Con Nadal devi rischiare, sulla terra ha pochissimi rivali - ha aggiunto Fognini -. Ora devo riposare e preparare al meglio questa finale che sarà difficile. Se me lo avessero detto a inizio settimana avrei riso, e invece mi sto giocando un titolo in un Masters 1000, la finale più importante in carriera".

LE IMMAGINI

Caccia all'uovo, una festa di tre giorni per tutti i bimbi al Buonconsiglio e negli altri castelli

Il Castello del Buonconsiglio, Castel Thun, Castel Beseno, Castel Caldes e il Castello di Stenico saranno visitabili a Pasqua, e anche a Pasquetta dalle 9.30 alle 17. Sabato 20, domenica 21 e lunedì 22 aprile dalle 10 alle 15.30 viene proposta tutte le sedi castellane l’attività autogestita “Caccia all’uovo nel castello”. Tra le antiche mura, affreschi, sculture e dipinti, qualcuno si è divertito a nascondere colorate uova di Pasqua! Sarà compito dei piccoli “cacciatori”, aiutati da una mappa - e dai genitori - scovarle tutte e risolvere gli indovinelli che guideranno alla conquista di un piccolo premio finale. Intanto è caccia alle ultime uova anche nei negozi di specialità dolciarie (foto agenzia Panato)

Zidane "Non sono bruciato, penso a 2020"

(ANSA) - ROMA, 20 APR - "Manca un mese di campionato e cercheremo di farlo bene, ma la mia mente adesso è qui, anche se la mia energia è rivolta anche al prossimo anno. Non sono bruciato": così il tecnico del Real Madrid, Zinedine Zidane, in conferenza stampa alla vigilia del match contro l'Athletic Bilbao al Bernabeu. "Ci saranno cambiamenti, so quello che voglio e ne parlerò con il club", ha aggiunto Zizou che glissa sul futuro di Bale ("Non ne parlo, penso solo a match di domani"), di Asensio ("Ne conosciamo il talento, la sua stagione è stata un po' complicata così come per tutti"), di Mbappè ("Potete chiedere, ma io risponderò quel che voglio"), chiarendo che "non voglio fare nomi. Ho intenzione di parlare col club perché so esattamente cosa voglio, ma non lo dirò ora e ancor meno prima di una partita. E' chiaro che ci saranno cambiamenti. Detto questo, dobbiamo accettare che non è stato l'anno migliore del Real e dobbiamo cambiarlo". A cominciare magari dall'assetto tattico: "Si, ci saranno anche cambiamenti nel sistema".

Gilet gialli, scontri a Parigi

ANSA) - PARIGI, 20 APR - Scontri a Parigi fra casseur e polizia mentre il corteo dei gilet gialli sta raggiungendo Place de la Republique. Cassonetti e materiale di cantiere sono stati dati alle fiamme, auto danneggiate e oggetti lanciati contro gli agenti, che hanno risposto con lacrimogeni. Le tensioni sono esplose sul boulevard Richard Lenoir, non lontano dalla Bastiglia. Sono decine gli scooter dati alle fiamme e gettati al centro del boulevard Richard Lenoir e della rue du Faubourg du Temple. Gli agenti hanno fatto uso di granate assordanti per sgomberare gruppi di black bloc che avevano messo un furgone di traverso per impedire ai pompieri di accedere ai focolai di incendio. L'aria è diventata irrespirabile in tutto il quartiere per la gran quantità di gas lacrimogeni e per il denso fumo nero che si alza dai veicoli in fiamme.