podcast

La montagna ferita. Vita e morte di un ghiacciaio - quinto e ultimo episodio

A un anno dalla tragedia della Marmolada, un podcast per raccontare la vita e la morte dei ghiacciai. Nel quinto episodio i ghiacciai nell'arte, nella letteratura e nel mito. La svolta romantica di fine '700. L'estetica del sublime. L'epopea delle esplorazioni: Robert Scott e Fridtjof Nansen. Ambiente e paesaggio. La decostruzione del mito.

PRIMO EPISODIO.  Quella mattina di luglio 
SECONDO EPISODIO.  La regina delle Dolomiti

TERZO EPISODIO.  L'agonia dei ghiacciai 
QUARTO EPISODIO.  Il futuro del turismo d'alta quota


Marco Todarello


TRENTO. Alle 13.45 del 3 luglio 2022, una gigantesca placca glaciale si è staccata dal ghiacciaio della Marmolada, travolgendo tre cordate di alpinisti. Il bilancio finale fu di 11 morti e 8 feriti.

Quella tragedia fu anche l’occasione per sottolineare quanto la prossima scomparsa dei ghiacciai sia rivelatrice della gravità e della complessità della crisi climatica del nostro tempo, e quanto dai loro delicati equilibri dipenda il benessere dell’ambiente e in definitiva dell’umanità.

In questo podcast - 5 episodi in uscita ogni lunedì a partire dal 3 luglio 2023 - a guidare l’ascoltatore sono alcuni sopravvissuti di quella mattina terribile ma anche volontari del soccorso alpino, glaciologi, geografi, geologi, rifugisti, alpinisti e scrittori.

Qui il quinto episodio, "L'immaginario dei ghiacciai":

Il primo episodio ripercorre la tragedia del 3 luglio. Ci sono le storie dei sopravvissuti, le fatiche e le difficoltà dei soccorritori, le ragioni scientifiche del crollo e i sentimenti sofferti della comunità.

Nel secondo episodio la protagonista è la Regina delle Dolomiti, la storia della montagna nel rapporto con i popoli che hanno vissuto ai suoi piedi (ma anche al suo interno, come nel caso dei soldati austroungarici durante la Grande Guerra) e che l’hanno amata, ma anche temuta. E anche con chi oggi vivesulla sua cresta, nel rifugio Capanna Penìa.

Il terzo è dedicato alla scienza: i ghiacciai sono “creature” in movimento, che dalla notte dei tempi plasmano le rocce delle montagne e si mescolano a esse, ma sono anche le “sentinelle” del clima: non c’è niente in natura che come i ghiacciai riesca a raccontarci con precisione – e con profondità nel passato, fino a 800.000 anni fa – sia le cause del riscaldamento globale, sia gli effetti che questo ha prodotto sul sistema climatico del pianeta.

Nel quarto episodio si approfondisce l’impatto dello scioglimento dei ghiacciai sull’economia e sulle scelte che la politica è chiamata a fare, mentre nel quinto a parlare sono scrittori e filosofi, perché spesso i ghiacci perenni hanno abitato i sogni di donne e uomini: dalle prime ascensioni alpine agli inizi dell’800, alla conquista del Polo Sud, le storie sul rapporto tra l'umanità e i ghiacci che hanno segnato l’immaginario collettivo.













Scuola & Ricerca







In primo piano