Calcio: Sarri, 'ci manca Immobile, peccato per Vecino e Mou'

(ANSA) - ROMA, 12 MAR - Per la Lazio di Maurizio Sarri sfuma l'assalto al secondo posto e alla quarta vittoria consecutiva in campionato, ma il tecnico è comunque soddisfatto della prestazione dei suoi: "Abbiamo fatto una partita seria, anche perché venire a Bologna di questi tempi è cosa complicata per tutti". Semmai ad amareggiarlo è l'ammonizione a Vecino, che dovrà saltare il derby. E Sarri punzecchia Maresca: "Sono sorpreso dall'ammonizione a Vecino e al numero delle ammonizioni, in generale, è perchè stata una partita corretta. Si proietta al derby, con retropensiero al pareggio di Bologna, il tecnico biancoceleste: "Ci manca Immobile, in fase di finalizzazione con lui saremmo stati e saremo più concreti. Lunedì ha un controllo, spero di recuperarlo per il derby. Vedremo. Di certo al derby avrei voluto vedere Mourinho in panchina: fa sempre spettacolo". In casa Bologna Thiago Motta è soddisfatto. La risposta alla sconfitta di Torino arriva, anche se non arrivano gol e vittoria: "È stata una bella partita, siamo soddisfatti, abbiamo giocato contro una squadra di grande livello come la Lazio, facendo la nostra gara contro la terza in classifica. Si sono meritati gli applausi finali dei 27mila tifosi: è stato fantastico vedere uno stadio così". E' la questione gol, che fa discutere in casa Bologna, specie per le ultime due panchine di Arnautovic ora che è tornato a disposizione: "Arnautovic non trova spazio perché Barrow e Zirkzee si stanno meritando di giocare e subentrare. Chiaramente mi riferisco a questo specifico momento. Se fosse arrabbiato per questo sarebbe normale, chiunque non giochi è arrabbiato". Momento lungo di astinenza per Barrow, a secco dal 16 ottobre: "Musa ha giocato una grande partita, è un attaccante fantastico, ha qualità, dà profondità, pressa insieme alla squadra, sono molto contento della sua serata come di tutti i compagni". L'Europa, però resta parola tabù, nonostante il meno sei dall'Atalanta: "Se crediamo nell'Europa? Crediamo nel lavoro". (ANSA).





Gallerie

LE FOTO

Il duomo di Bolzano gremito per il funerale di Heiner Oberrauch

In centinaia si sono stretti oggi, 27 febbraio, attorno alla famiglia di Heiner Oberrauch, in particolare alla moglie e alla figlia, Anna e Mena. Oberrauch, 32 anni, e Andreas Widmann, 35, i cui funerali si erano svolti venerdì, sono le vittime altoatesine dell'incidente in elicottero del 22 gennaio tra le montagne a nord di Terrace, nella British Columbia (Canada).

fotogalleria

Ramona e Giuseppe: da Trento a Piné "armati" di carota per fare un maxi-pupazzo di neve

La coppia ha raggiunto di buon mattino il pendio sopra la spiaggia del lido con la cuginetta di otto anni. In un'oretta l'opera è stata realizzata e decorata con guanti e cappello. C'è anche chi ha approfittato per una slittata con vista lago. Mentre le papere passeggiavano sulla neve lasciando curiose impronte. La nevicata di ieri ha restituito paesaggi invernali anche sull'altopiano dei due laghi, dopo il lungo periodo di temperature sopra la media che aveva sciolto il ghiaccio (foto Luca Marognoli)

Maltempo / Il punto

Fino a mezzo metro di neve fresca, disagi non allarmanti sulle strade trentine: le immagini

In Trentino sta nevicando mediamente sopra i 1.200 metri di quota. Nonostante qualche disagio al traffico localizzato, scrive la Provincia, alle 16.30 non si registrano particolari problemi alla rete viaria provinciale. Sulla strada statale 50 del passo Rolle, in Primiero, e sulla strada statale 346 del passo San Pellegrino, in località Ronc, sono attivi dei "presidi neve". In Val di Non, invece, è attivo il presidio numero 19 di Maso Milano. La strada statale 641 del passo Fedaia è chiusa in località Diga per pericolo valanghe. Nelle zone più alte dell'Altopiano di Folgaria e Brentonico e sui passi Dolomitici sono caduti fino a 50 centimetri di neve. Ne sono caduti fino a 40, invece, a pèasso Rolle e nelle strade in quota sul monte Bondone.

Resta invece chiuso il passo del Brennero, con uscita obbligatoria dall'A22 a Vipiteno, a causa delle code createsi per le nevicate, sopratuttto sul versante austriaco.

Il traffico è bloccato, nel pomeriggio di oggi, nel tratto tra Chiusa e Bressanone, per un incidente tra mezzi pesanti, in carreggiata nord. Si segnalano code fino a 8 km.

Sulle Dolomiti, in provincia di Belluno, chiusa fin dal passo Falzarego la provinciale 24 del passo Val Parola, che conduce in Alto Adige. Stop anche per la provinciale 638 del passo Giau, tra località Fedare e il bivio Posalz.

In queste immagini, la situazione verso le 17.45 di oggi, immortalata dalle webcam di Viaggiare in Trentino, situate in numerose località della provincia.









Scuola & Ricerca



In primo piano