scuola

Conoscere e progettare con il legno, al via il master Unitn-Unifi

Iscrizioni aperte fino a lunedì 19 settembre. Ivan Giongo, referente del corso a Trento: «Il legno è tornato al centro del cambiamento del territorio, importante promuoverne la conoscenza »



TRENTO. C’è tempo fino a lunedì prossimo 19 settembre (alle 12.30) per iscriversi al Master di II livello in Progettazione di edifici e opere strutturali di legno.

Il corso, dalla durata di un anno a partire dal 20 ottobre 2022, e si pone come obiettivo quello di formare professioniste e professionisti esperti nella progettazione di opere strutturali di legno.

Il percorso formativo, fortemente interdisciplinare, consente di acquisire conoscenze sul legno e sui prodotti derivati, sulla normativa tecnica di riferimento, sui codici di progettazione strutturale e sulle buone pratiche realizzative.

Il ritrovato interesse verso la sostenibilità ambientale, il benessere abitativo e il risparmio energetico oltre che dei costi di costruzione, ha rimesso al centro del settore dell’edilizia questo materiale nobile che ha portato l’Italia al quarto posto in Europa per volumi di realizzazione.

«L'idea portante – spiega il prof. Marco Togni, coordinatore del Master interateneo - è che la materia prima legno non la costruiamo noi, ma è un frutto naturale della foresta. Esiste a prescindere dal nostro uso e il buon progettista, per realizzare le strutture portanti, lo deve conoscere da ogni punto di vista, non solo per saper fare bene i calcoli, ma anche per garantirne le prestazioni meccaniche nel tempo».

«Tanto nella progettazione antisismica quanto nel recupero strutturale e nella riqualificazione edilizia delle periferie, il legno è tornato protagonista del processo di cambiamento del territorio e serve promuoverne la conoscenza da ogni punto di vista» aggiunge il referente per l’Università di Trento, il professor Ivan Giongo del Dicam.

Il Master, che si svolgerà tra le università di Firenze e di Trento, sarà articolato in 240 ore di lezione frontale (40 CFU) con 300 ore di tirocinio formativo da svolgere in oltre 20 imprese della filiera (12 CFU) e in un elaborato finale (8 CFU).

Il master è promosso dal Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali (Dagri) dell’Università di Firenze, dal Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica dell’Università di Trento in collaborazione con Istituto di BioEconomia-Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr Ibe) e Federlegno Arredo.

















Cronaca

il dopo voto

Resa dei conti nel centrodestra trentino, FdI attacca Tonina (e Fugatti)

Cia: «Voleva candidarsi contro la nostra coalizione, chiarisca. Il governatore si confronti con noi». A Milano la Lega conferma la fiducia a Salvini (foto Ansa)

I COLLEGI UNINOMINALI: Centrodestra a Roma con de Bertoldi, Biancofiore, Testor e Cattoi. Patton strappa Trento

IL PROPOZIONALE: Dentro Ferrari, Ambrosi e Steger in Parlamento. Fuori Binelli

TERZO POLO. Mario Raffaelli non ce la fa nel Lazio

 







Dillo al Trentino