la decisione

Trento, consegna dei pacchi in Ztl: via alla “svolta verde”

Dal 20 gennaio ingresso h24 permesso solo a bici, cargo bike e ciclomotori elettrici. Dal 21 marzo una stretta più forte sui veicoli più inquinanti 



TRENTO. Cambia ancora la disciplina di regolamentazione per l’accesso e la circolazione veicolare all’interno della Ztl (zona a traffico limitato) in centro storico a Trento.

Entrata in vigore nel 1994 è stata progressivamente aggiornata per riequilibrare il traffico e la circolazione in modo da accogliere le esigenze di tutti, residenti ed attività economiche.

La nuova ordinanza decisa dal Comune di Trento – che entrerà in vigore giovedì 20 gennaio – prevede importanti novità nella distribuzione dei pacchi e della  posta.

Scopo dichiarato della novità è limitare il più possibile l’ingresso nel centro storico della città dei veicoli ingombranti e inquinanti.

Ecco in sintesi cosa cambierà.

Da dopodomani l’accesso alla Ztl per la distribuzione della posta (ma soprattutto dei pacchi visto l’incremento dell’e-commerce) sarà consentito nell’orario 00-24 di ogni giorno con l’utilizzo dei seguenti veicoli: velocipedi, veicoli a braccia, cargo-bike, ciclomotori elettrici.

In una fase iniziale - da giovedì 20 e fino al 20 marzo - l’accesso ai veicoli alimentati con motore termico (quindi veicoli a motore esclusi quelli elettrici) per uso consegna posta sarà consentito nei giorni feriali (lunedì-sabato) solo nella fascia oraria 7-16.

A regime invece (dal 21 marzo) l’accesso ai veicoli alimentati con motore termico per uso consegna posta sarà consentito solo dal lunedì al venerdì dei giorni feriali dalle 7 alle 10 e dalle 14 alle 16 ed il sabato dei giorni feriali dalle 7 alle 10.

La sosta è consentita, indipendentemente dal tipo di veicolo utilizzato, per il tempo strettamente necessario all'esecuzione delle operazioni di consegna della posta purché non si arrechi intralcio alla circolazione.

















Cronaca







Dillo al Trentino