siccità

L’acqua del Fedaia per irrigare i campi in Veneto

Il sindaco Canazei: "nessun rischio per sicurezza cittadini e ospiti"



TRENTO.  "A partire da inizio giugno, l'acqua del lago di Fedaia viene impiegata per alimentare il sistema idrico del Veneto a fini irrigui, alla luce dello straordinario periodo siccitoso".

Lo precisa Enel, alla quale il Genio civile della Provincia di Belluno ha affidato in concessione l'utilizzo dell'acqua a fini idroelettrici.

"Nessun rischio per la sicurezza di cittadini ed ospiti", ha commentato il sindaco di Canazei, Giovanni Bernard, che nei giorni scorsi ha firmato un'ordinanza che ridefinisce l'area della zona rossa del massiccio della Marmolada. 













Scuola & Ricerca

In primo piano

Mobilità

Trento è "ComuneCiclabile" Fiab per la settima volta

Il capoluogo trentino ha ottenuto la simbolica bandiera gialla che premia le amministrazioni più virtuose in termini di mobilità sostenibile riuscendo a migliorare il punteggio dello scorso anno passando da 3 a 4 bikesmile.