salvataggio

Recuperata dopo oltre 24 ore la speleologa caduta in una grotta a 120 metri di profondità

La donna, 41 anni, si è ferita ad un braccio. Il percorso di risalita lungo 700 metri



BARI. È stata recuperata la speleologa di 41 anni caduta a 120 metri di profondità e ferita ieri nella grotta Rotolo nel territorio di Monopoli, nel Barese.

Lo rende noto il Soccorso alpino e speleologico Puglia.

"I tecnici dopo aver operato ininterrottamente dalla serata di ieri, hanno consegnato  Emanuela alle cure dei 118".

La donna, a quanto si apprende, è in buone condizioni di salute: dovrebbe essersi fratturata un braccio nella caduta. Gli speleologi su una barella, hanno iniziato il percorso di risalita lungo circa 700 metri.

La speleologa era scesa in grotta all'alba di ieri (19 giugno) con un gruppo di dieci persone per una attività di pre-esplorazione e per il trasporto di materiale e attrezzatura, tra cui bombole di ossigeno, in previsione di una futura esplorazione speleosubacquea nella falda sottostante.

"Si tratta della grotta più profonda dalla Puglia - spiega il presidente regionale del Soccorso alpino e speleologico, Gianni Grassi - e il gruppo aveva circa 700 metri fatti di molti passaggi stretti e tortuosi". 

















Cronaca







Dillo al Trentino