economia

Manovra, via il bonus culture destinato ai 18enni per libri, cinema, teatro, giornali e musica

Un emendamento della maggioranza (FdI, Lega e FI) abroga la misura ridestinando le risorse ad altri scopi



ROMA. Addio all'App 18, il bonus 18enni per teatri, cinema, spettacoli dal vivo, libri, abbonamenti a quotidiani e periodici, musei, concerti e mostre. Un emendamento della maggioranza (FdI, Lega e FI) abroga la misura ridestinando le risorse - pari 230 milioni di euro annui a decorrere dal 2022 - a finalità di sostegno del mondo dello spettacolo e della cultura.

Si va dal rafforzamento del Fondo per il sostegno economico temporaneo dei lavoratori dello spettacolo al Fondo per gli operatori dell'editoria e delle librerie, dal Fondo per lo spettacolo dal vivo al sostegno delle attività di rievocazione storica dI "La Girandola" di Roma.

















Montagna







Dillo al Trentino