Istat: a novembre risale fiducia per consumatori e imprese

Consumatori ottimisti su economia Paese e possibilità risparmio

ROMA


(ANSA) - ROMA, 25 NOV - Dopo aver toccato i minimi del maggio2013, a novembre torna a risalire la fiducia dei consumatori (da 90,1 a 98,1). Inverte la curva anche la fiducia delle imprese (da 104,7 a 106,4) in flessione da 4 mesi . E' la stima di novembre dell'Istat. La fiducia delle imprese "è trainata dalle aspettative sulla produzione nel manifatturiero, da quelle sugli ordini nei servizi di mercato e dalle attese sulle vendite al dettaglio". I consumatori guardano positivamente "ad opinioni sulla situazione economica del paese seguite da attese sulla situazione economica familiare e da opinioni sul risparmio (possibilità future) in ripresa". "Tutte le serie componenti l'indice di fiducia dei consumatori sono in miglioramento". Osserva l'Istat. In particolare, il clima economico e il clima futuro registrano le variazioni più accentuate (rispettivamente da 77,6 a 95,2 e da 88,8 a 102,8); il clima personale e quello corrente aumentano in modo più contenuto (nell'ordine da 94,3 a 99,0 e da 91,0 a 94,9). Con riferimento alle imprese, il clima di fiducia migliora in tutti i comparti (nel settore manifatturiero l'indice passa da 100,7 a 102,5, nei servizi da 96,0 a 98,8 e nel commercio al dettaglio da 109,0 a 112,2) ad eccezione delle costruzioni dove l'indice diminuisce da 157,5 a 151,9. (ANSA).

















Cronaca







Dillo al Trentino