il caso

Djokovic di nuovo in stato di fermo: "Potrebbe incoraggiare sentimento no-vax"

Nadal: "L'Australian Open è molto più importante di qualunque giocatore" (foto Ansa Afp)

ROMA

MELBOURNE. Novak Djokovic è di nuovo in detenzione. Lo rendono noto i suoi avvocati.

Secondo il governo, infatti, la presenza in Australia del numero uno del tennis mondiale, non vaccinato contro il Covid, "potrebbe incoraggiare il sentimento contro i vaccini". Le autorità australiane hanno presentato per questo una memoria davanti alla giustizia, chiedendo l'espulsione del serbo dal Paese.

"L'Australian Open è molto più importante di qualunque giocatore", commenta intanto Rafa Nadal. "L'Australian Open sarà un grande Australian Open con o senza di lui".