Telve di Sopra 

Rubano  ai pompieri durante il lockdown

Telve di sopra. Ora rubano anche ai vigili del fuoco. Proprio così, e a farne le spese sono stati i pompieri di Telve di Sopra che martedì sera hanno fatto l’amara scoperta. «Ci siamo trovati con un...

Telve di sopra. Ora rubano anche ai vigili del fuoco. Proprio così, e a farne le spese sono stati i pompieri di Telve di Sopra che martedì sera hanno fatto l’amara scoperta. «Ci siamo trovati con un piccolo gruppo, nel rispetto delle normative sulla sicurezza per l’emergenza in corso- spiega il comandante Alessandro Bonella-. Abbiamo deciso di ripartire con le riunioni, per tornare pian piano anche noi alla normalità». Ebbene nel controllo generale del materiale, mancava diversa attrezzatura, tutta contenuta nei cassettoni del modulo per incendio boschivo del corpo, un modulo a servizio di tutti i corpi dell’Unione distrettuale Bassa Valsugana e Tesino. In particolare sono sparite 13 manichette, 3 lance, un divisore e la raccorderia che serve per ridurre o aumentare la portata dei tubi.

«Ho subito contattato gli altri vigili per capire se qualcuno aveva spostato l’attrezzatura. Capito che si trattava di furto ho fatto denuncia ai carabinieri», continua Bonella. Il materiale sottratto ammonta a 4-5mila euro. Molto probabilmente chi ha compiuto questo gesto è andato a colpo sicuro: sapeva che il modulo si trovava nella caserma, al piano terra, sulla parte nuova della rimessa, dove non sono ancora stati installati i portoni. Un posto nascosto, a fianco del cantiere comunale e sotto al magazzino, vicino al parcheggio. Qualcuno che conosceva bene la situazione. L’ipotesi è che l’attrezzatura sia stata rubata per essere subito rivenduta. Tra i pompieri c’è incredulità e tanta amarezza. «Siamo un corpo di volontari che svolgiamo un servizio mettendoci impegno e passione, e riusciamo ad andare avanti grazie agli aiuti esterni. Non ci capacitiamo di questo gesto», conclude Bonella. M.C.