maltempo

Auto bloccata a passo Manghen, salvati dal quad del Soccorso alpino

I due giovani trentini erano fermi con la loro macchina in mezzo alla bufera di neve sulla provinciale 31, strada chiusa al traffico. Alla fine tutto si è risolto per il meglio



VALSUGANA. La macchina bloccata nella tormenta di neve e la prospettiva di dover trascorrere la notte al gelo: per fortuna della coppia di giovani a bordo dell’auto, ferma a passo Manghen, sulla provinciale 31, tutto è andato bene grazie all’intervento del Soccorso alpino. Il fatto è accaduto nella serata di sabato 2 dicembre, poco prima delle 20, quando è stato lanciato l’allarme che ha messo in movimento le Stazioni Bassa Valsugana e Tesino del Soccorso Alpino e Speleologico, a supporto dei Vigili del Fuoco. 

I due malcapitati erano bloccati nella macchina ferma per colpa di alcuni cumuli di neve a passo Manghen, sul versante della Valsugana. Strada fra l’altro chiusa al traffico. 

Mentre era in corso una bufera di neve e la visibilità era scarsa, gli operatori del Soccorso Alpino, attivati intorno alle 19.40, sono riusciti a raggiungere i due ragazzi - due trentini del 2000 e del 2001 – con il nuovo quad della Stazione del Tesino, acquistato grazie ad un contributo del BIM Brenta. Una volta sul posto, i due ragazzi sono stati trasportati a valle fino alla caserma dei Vigili del Fuoco.













Scuola & Ricerca

In primo piano

il caso

Il ministro Nordio: «Chico Forti, lavoriamo per il suo ritorno in Italia il prima possibile»

Il Guardasigilli: «Atteso traguardo di consentirgli di scontare la pena nel suo Paese e vicino suoi affetti» (nella foto Chico con lo zio Gianni Forti)

IL PRECEDENTE Nordio: "Gli Usa non dimenticano il caso Baraldini"
COMPLEANNO Chico Forti, 64 anni festeggiati in carcere: "Grazie a chi mi è vicino" 
IL FRATELLO DELLA VITTIMA Bradley Pike: "E' innocente"

CASO IN TV La storia di Chico in onda negli Usa sulla Cbs