SCI

Val Gardena, troppi incidenti sulle piste, scattano i controlli a sorpresa dei carabinieri

Elevate quattro contravvenzioni per velocità eccessiva e sorpassi pericolosi

ORTISEI. Controlli a sorpresa sul rispetto delle regole di sicurezza sulle piste della Val Gardena sono stati effettuati tra giovedì e ieri dai militari della Compagnia carabinieri di Ortisei.

Impiegate sei pattuglie di carabinieri sciatori che hanno vigilato sulle piste come di consueto e identificato e controllato circa trenta persone, sia sulle piste che nei pressi degli impianti di risalita e degli “après ski”.

Sono state rilevate due violazioni per velocità non commisurata all'affollamento della pista e alla caratteristiche del tracciato (curve pericolose affrontate in maniera sconsiderata con grave rischio dell’incolumità delle persone), e altre due violazioni per il sorpasso imprudente tra sciatori, mettendo in pericolo gli altri utenti ed i numerosi turisti presenti.

Le sanzioni hanno interessato il tracciato chiamato Fermeda e quello della La Longia: ai trasgressori una sanzione amministrativa pecuniaria che va da un minimo di trenta a un massimo di novanta euro.

I controlli sono stati decisi a causa di un incremento degli incidenti e dei conseguenti infortuni nella vallata in questa stagione sciistica rispetto a quella precedente.  I carabinieri spiegano che un’importante percentuale di sinistri sulle piste è dovuta a sciatori – sia turisti italiani che turisti stranieri – irrispettosi delle regole e delle precedenze.

Considerata la vastità del comprensorio sciistico, i controlli, come sulle strade per gli automobilisti, possono essere fatti solamente a campione sfruttando l’effetto sorpresa. I controlli ovviamente proseguiranno anche nel week end e nelle prossime settimane fino a fine stagione ad aprile.