il concerto

Vasco infiamma la Trentino Music Arena: "Finalmente assieme". L'ovazione dei fan

Il rocker di Zocca riabbraccia il suo pubblico dopo tre anni. Ecco la scaletta

FOTO/1: La Trentino Music Arena diventa un pandemonio

FOTO/2: Salite con noi sul palco di Vasco: una marea di fan

FOTO/3: L'assalto dei fan del Blasco: "Komandante, noi ci siamo!"

FOTO/4: L'assalto dei fan del Blasco: ci sono pure quelli della...Dambelfest

FOTO/5: L'assalto dei fan del Blasco: dal Pit 1 al Pit 3, attesa e festa sotto il sole

VIDEO/1: Salite insieme a noi sul palco dell’Arena: un’emozione unica

VIDEO/2: L'arrivo di Vasco alla Trentino Music Arena: "Finalmente torniamo ad assembrarci"

VIDEO/3: Ecco Vasco! I 120mila della Trentino Music Arena esplodono

 



TRENTO. "Ciao, ciao a tutti. Benvenuti, ben tornati, ben arrivati. Vivi, sani e lucidi. Finalmente, finalmente, finalmente di nuovo insieme. Finalmente a Trento". Un boato di 120mila voci ha dato il via al concerto di Vasco nella nuovissima Trentino Music Arena di Trento. Lui, il Blasco, dopo tre anni di astinenza è salito sul palco - per la prima delle 11 date previste - accolto da un'ovazione.

Dietro il rocker cinque mega maxischermi vanno a comporre la scritta Vasco per dare inizio alla festa. Dopo l'intro dei musicisti per scaldare l'atmosfera, già rovente per le lunghe ore passate sotto al sole, ha iniziato con XI Comandamento, uno dei brani contenuti nell'ultimo disco di Vasco.

Vasco sale sul palco e la Trentino Music Arena diventa un pandemonio!

Sono le 21.30 quando i musicisti salgono sul palco, e poi dopo qualche minuto arriva Vasco e la Trentino Music Arena diventa una bolgia! Ecco le prime foto del Blasco sul palco (foto Claudio Libera)

Il grido contro la guerra. "Fuck the war. Fanculo la guerra". Così Vasco ha lanciato il suo appello per la pace.

"E dopo il covid doveva arrivare anche la guerra", ha urlato il Kom, alla fine di Sballi ravvicinati del terzo tipo ribadendo la sua posizione: "Noi siamo contro la guerra, contro tutte le guerre, perché tutte le guerre sono contro la civiltà. Tutte le guerre sono contro l'umanità, contro le donne, contro i bambini, contro gli anziani".

E suggerisce la sua "ricetta": "La musica contro la guerra. Pace, amore e musica. Noi vogliamo la pace, l'amore e la musica. Dove c'è la musica non c'è la guerra".

Il Blasco cambia il testo di "Delusa" e spunta il nome di Berlusconi.

"Quel Berlusconi là, secondo me...". Vasco Rossi cambia il testo di Delusa durante il concerto alla Trentino Music Arena di Trento, sostituendo il nome di Boncompagni del testo originale (che faceva riferimento alle ragazze di Non è la Rai) con quello dell'ex premier.

 

La scaletta:

XI comandamento

L’uomo più semplice

Ti prendo e ti porto via

Se ti potessi dire

Senza parole

Amore… aiuto

Muoviti!

La pioggia la domenica

Un senso

L’amore, l’amore

Interludio

Tu ce l’hai con me

C’è chi dice no

Gli spari sopra

Stupendo

Siamo soli

Una canzone d’amore buttata via

Ti taglio la gola

Rewind

Eh già

Siamo qui

Sballi ravvicinati del terzo tipo

Tofee

Sally

Siamo solo noi

Vita spericolata

Canzone

Albachiara

















Cronaca







Dillo al Trentino