il calendario

Trento, un’estate di cantieri: dai sottoservizi alle asfaltature

Decine le vie interessate dai lavori, tra posa di tubature, sistemazione di marciapiedi, ripristino del manto stradale e riqualificazione di spazi pubblici



TRENTO. Sono in corso sul territorio comunale di Trento alcuni interventi di manutenzione di sottoservizi e di realizzazione di opere che vanno ad interferire sul traffico cittadino. Si tratta del “classici” cantieri estivi.

In particolare - si legge in una nota - i maggiori interventi programmati per l'estate riguardano via Maccani (nuovo acquedotto), Lung'Adige Leopardi, Via della Canova (acquedotto), Via delle Ghiaie, Via Degasperi (nuove condutture gas), Centochiavi e via di Melta, Viale Verona, Via Redondolo, Via Pietrastretta (fognatura), Via San Martino, Piazza Mostra, Svincolo Trento Nord.

L'intero territorio - prosegue la nota - sarà interessato da asfaltature per i ripristini di scavi già effettuati da Enti e per manutenzioni del Comune di Trento. Gli interventi hanno un costo complessivo di circa 400mila euro. 

Per quanto riguarda Novareti sono in programma dalla prossima settimana le asfaltature sulle seguenti strade: via G. Pedrotti, Lung’Adige Braille, Via A. Bettini, via S. G. Bosco, via dei Tessadri, via E. Conci e via Banala.

Il programma dei lavori del Servizio Gestione Strade e Parchi prevede interventi sulle seguenti strade: via Vannetti, tratto via Brennero, zona piazza Dante/via Pozzo, via Brescia, zona via Orti e Borsieri, tratto viale Verona, via dell’Albera, via ai Bolleri, via della Resistenza, via Castel di San Rocco, via Capitello, via al Braidon, rotatoria via San Sebastian e via Innsbruck, via dei Palustei (tratto), via dei Fragari, via ai Dineri, incrocio via Caduti di Sardagna/via della Cesa Vecia.

Dettagli su eventuali modifiche al traffico vengono comunicate di volta in volta, a seconda del procedere dei cantieri.

















Cronaca

le foto

I cani del Soccorso alpino veneto nel fango di Casamicciola

Hanno cercato nel fango e tra le macerie tracce di vita insieme ai soccorritori dopo la frana che si è abbattuta su Ischia. Domenica era arrivata la richiesta di poter avere sull'isola 3 unità cinofile del Soccorso alpino Veneto. Loris e Kira sono stati accompagnati assieme a Carlo Apollo e Flò, Ucrc della Calabria, all’aeroporto Marco Polo di Mestre, per essere imbarcati e trasportati a Pratica di Mare e da lì in volo notturno a Ischia, destinazione Casamicciola. LE FOTO (Cnsas)







Dillo al Trentino