l'evento

Il Gay Pride 2018 verso Trento

Attese tra le 5 e le 10 mila persone da tutta l’Euregio. La Lega Nord: «Indecente»

TRENTO. Dopo Venezia, Verona, Treviso e Udine la prossima edizione del Gay Pride del Nord Est si svolgerà a Trento nel 2018. Manca l'ufficialità ma, secondo Paolo Zanella, presidente di Arcigay del Trentino, la decisione sarà presa a fine estate. Molti gli appuntamenti che coinvolgeranno tutta l’ Euregio. A Trento potrebbero arrivare tra le 5 e le 10 mila persone.

«Uno spettacolo indecente» secondo la Lega Nord. «Tra le vie della città donne e uomini in abbigliamento alquanto discutibile e a nostro modo di vedere lesivo non soltanto del concetto di famiglia naturale ma anche del necessario pudore. Tenuto in considerazione il disegno di legge andato in discussione in consiglio, il supporto del mondo del centrosinistra autonomista all’ideologia gender, crediamo che il mondo omosessuale non debba temere la mancata partecipazione a sfilate e appuntamenti vari in occasione del Gay Pride né del Sindaco Andreatta né di illustri rappresentanti del Governo provinciale».

Attacca Marika Poletti di Fratelli d’Italia: «La Repubblica potrà garantire la libertà di manifestare il proprio pensiero ma non quella di offendere la nostra cultura e le nostre tradizioni. Che si sia o meno credenti».