Trasporti 

Due casi sospetti, l’Austria blocca i treni con l’Italia

Trento. Un treno italiano è stato bloccato al Brennero dalle autorità austriache dopo che il capotreno aveva segnalato al collega austriaco due casi sospetti a bordo. Si tratta di due donne tedesche...

Trento. Un treno italiano è stato bloccato al Brennero dalle autorità austriache dopo che il capotreno aveva segnalato al collega austriaco due casi sospetti a bordo. Si tratta di due donne tedesche che sono state fatte scendere a Verona, dove sono già state sottoposte alle prime analisi. Al momento sembra escluso che possano aver contratto il Coronavirus, ma l'Austria ha deciso per precauzione di non fare entrare l'Eurocity. Circa 300 le persone ferme al confine. E in serata il governo di Vienna ha deciso di fermare tutta l’intera circolazione ferroviaria con l’Italia.

«La rete dei trasporti -ha detto ieri Roberto Andreatta (Trentino trasporti) è un luogo di affollamento, e il nostro obiettivo è evitare assembramenti che favoriscano il contagio. Trenitalia e Trentino trasporti hanno dunque il compito di intercettare qualsiasi caso sospetto sulle tratte di collegamento con il Veneto, se necessario i controllori possono fermare il treno e fare intervenire i servizi sanitari. Provvederemo alla sanificazione dei mezzi, soprattutto le toilette, dove il rischio è maggiore. Con la chiusura delle scuole la rete urbana si riduce di un terzo, di due terzi l'extraurbana e i treni della metà».