Alto Garda, settanta immobili all’asta

Tanti appartamenti, qualche capannone industriale ma anche lussuosissime ville con piscina e attività ricettive



ALTO GARDA. Appartamenti, garage, appezzamenti, capannoni industriali ma anche prestigiose ville con piscina. Sono una settantina gli immobili finiti nelle aste giudiziarie dei tribunali di Trento e Rovereto, situazioni figlie soprattutto della crisi economica degli ultimi anni.

Un terzo degli immobili ha una base d'asta inferiore ai 100mila euro, altrettanti in una forbice compresa tra i 100 e i 200mila euro. Poi si sale, con il picco massimo che riguarda gli edifici nelle aree artigianali.

Ci sono però anche immobili di grande prestigio. Ad Arco, in località Gazzi, ad esempio, è finita all'asta una villa con piscina circondata da un parco di mille metri coltivato a prato inglese. Si tratta di un immobile disposto su due piani: al piano terra cucina, soggiorno, servizi e locali di servizio. Al primo piano quattro camere da letto, tre bagni due cabine armadio e un grande terrazzo panoramico. Prezzo base per poter aggiudicarsi questo bene? 1 milione 360 mila euro. L'asta, che si è tenuta il 9 gennaio scorso, è andata deserta.

Proprio oggi, invece, è prevista l'apertura delle buste presso il curatore fallimentare, il commercialista Fulvio Mazzurana, per “Villa Mazzano”, a Varone. L'immobile, attualmente è in attività con un b&b. La precedente asta, con una base di 1,4 milioni è andata deserta. L'attuale base per aggiudicarsela è di 1milione 150 mila euro.

Anche a Tenno, in località Teggiole, è finita all'asta una villa con piscina e una spettacolare vista sul lago di Garda. Al piano interrato c'è un garage di 91 metri e tre cantine; a piano terra cucina, soggiorno e portico, al primo piano tre camere e due bagni. La base dell'ultima asta è stata di 570 mila euro: nessuno però ha presentato offerte.

Rimanendo a Tenno, in località Ville del Monte, è finito all'asta un condominio composto da 14 appartamenti, altrettante cantine, nove posti auto. Secondo la perizia, l'immobile presenta opere non ancora concluse. Le offerte (rilancio minimo di 21mila euro) vanno presentate entro le 12 del 3 marzo prossimo, mentre l'apertura delle buste si terrà tre giorni più tardi. La base d'asta? 1 milione 50mila euro.

È ancora all'asta anche l'Hotel ristorante pizzeria da Gino, a Bezzecca. Si tratta di un immobile dei primi anni del Novecento completamente ristrutturato negli anni Ottanta. Il locale dispone, per quanto riguarda il ristorante, di 100 posti interni ed altrettanti esterni, oltre a palestra, lavanderia, reception e sala colazioni. Al primo e secondo piano nove stanze doppie e undici triple con servizi, oltre ad un appartamento privato. L'attività ricettiva è chiusa da circa cinque anni. All'ultima asta, andata deserta, la base era di poco meno di 800mila euro. (g.f.p.)













Scuola & Ricerca

In primo piano