NOMINE

Soccorso alpino, si dimette il presidente Mauro Mabboni

Le motivazioni della scelta: vuole tornare a fare il tecnico di elisoccorso e l'istruttore del Soccorso alpino e Speleologico. Al suo posto temporaneamente il vice Johnny Zagonel

TRENTO. Nel corso dell'assemblea ordinaria dei Capostazione e vicecapostazione del Soccorso alpino e Speleologico Trentino, tenutasi nel tardo pomeriggio di giovedì 30 luglio, il presidente Mauro Mabboni ha rassegnato le sue dimissioni di fronte ai Capostazione e vicecapostazione che lo avevano eletto il 12 febbraio 2019.

Mabboni si è dimesso per poter tornare a fare il tecnico di elisoccorso e l'istruttore del Soccorso alpino e Speleologico, ruoli attualmente incompatibili con la carica di presidente. "Sono orgoglioso del lavoro che abbiamo portato avanti in questo anno e mezzo con tutto il Consiglio direttivo e la base associativa" dichiara Mauro Mabboni.

"È stato un onore presiedere questa associazione di cui faccio parte ormai da molti anni e che per me rappresenta e rappresenterà sempre una famiglia".

Come prevede lo Statuto attualmente in vigore, l'assemblea dei Capostazione e vicecapostazione dovrà procedere all'elezione di un nuovo presidente entro 60 giorni. Nel frattempo il vicepresidente Johnny Zagonel assumerà i compiti e le responsabilità del presidente.