la tragedia

Sara Pedri, terzo giorno senza alcuna traccia. Sospese le ricerche

Le verifiche dei sommozzatori dei Carabinieri di Genova nel quadrante centro-sud del lago, l'ultimo segnalato dai cani molecolari, non hanno portato al rinvenimento dei resti della ginecologa scomparsa il 4 marzo del 2021
LE INDAGINI - Sara Pedri, si torna a cercare nel lago di Santa Giustina: unità cinofile dalla Germania
LA TESTIMONIANZA - Le ultime parole di Sara Pedri: «Vivo un profondo stato d’ansia»
IL PROCESSO - Sara Pedri, in aula i genitori e l'ex primario Tateo



TRENTO. Non hanno dato esito i tre giorni di ricerche del corpo di Sara Pedri nel lago di Santa Giustina, in Trentino.

Le verifiche dell'unità subacquea dei carabinieri di Genova nel quadrante centro-sud del lago, l'ultimo dei quattro segnalati dai cani molecolari, non hanno portato al rinvenimento dei resti della ginecologa 31enne di Forlì, scomparsa il 4 marzo del 2021.

Le ricerche, coordinate dal maggiore Guido Quatrale, comandante della compagnia dei carabinieri di Cles, sono state sospese. Le unità cinofile specializzate nella ricerca di cadaveri in acqua, di cui cinque della polizia di Monaco di Baviera e una dei carabinieri di Bologna, sono già rientrate.

Con la chiusura dell'intervento, è previsto il rientro anche dei militari del nucleo sommozzatori di Genova. «Da parte nostra vi era il dovere di effettuare tutte le ricerche possibili, scandagliando il lago. Ci abbiamo provato, ma l'esito è stato negativo», ha riferito Quatrale all’agenzia Ansa.













Scuola & Ricerca

In primo piano

Controlli

Il cane antidroga Pavlov trova 1,3 chili di hashish

Durante i controlli straordinari in provincia sono state identificate oltre 300 persone, controllati più di 100 veicoli e 10 esercizi pubblici in relazione ai quali erano giunte segnalazioni da parte della cittadinanza. La droga rinvenuta era nascosta in uno stabile abbandonato.