il caso

Podista morto a Caldes: un mese fa l’aggressione dell’orso in val di Rabbi

Fugatti ha poi ordinato l'abbattimento del plantigrado



RABBI. Un mese fa un orso aveva aggredito un escursionista nei pressi di malga Mandriole, in val di Rabbi, che si trova a pochi chilometri di distanza da Caldes, dove la scorsa notte è stato trovato morto il podista 26enne.

Scientifica e medico legale devono ancora stabilire il tipo di animale che ha ucciso il giovane. Il 5 marzo, Alessandro Cicolini di 39 anni, era in montagna con il cane, quando l'orso quando è stato attaccato improvvisamente da un orso che l'ha ferito al braccio e alla testa. L'escursionista era comunque riuscito mettersi in salvo e a chiedere aiuto.

Il plantigrado, denominato MJ5, un maschio di 18 anni, è stato poi identificato grazie alle tracce organiche e il 10 marzo il presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti ha ordinato la sua cattura e l'abbattimento che però, per il momento, non è ancora avvenuto. Le associazioni animaliste hanno protestato contro il provvedimento. 

L’orso MJ5 dovrà essere catturato e poi abbattuto: l’annuncio del presidente Fugatti

Dopo l’identificazione dell’orso autore dell’aggressione di domenica 5 marzo 2023 (si tratta di MJ5, maschio di 18 anni), il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti ha confermato l’intenzione di procedere alla sia cattura e soppressione.













Scuola & Ricerca

In primo piano

Sport

Sci: niente Coppa del Mondo? Zermatt chiude ai professionisti

In estate le squadre 'elite' non si alleneranno sul ghiacciaio, «Il comprensorio Zermatt Bergbahnen punta in futuro a dedicarsi con la massima attenzione agli ospiti nazionali e internazionali, per migliorare l'offerta e dare maggiore spazio alla forte domanda»