l’allerta

Maltempo: chiuse statale e ferrovia del Brennero in Alto Adige

Ci sono state frane e allagamenti ma ora a preoccupare è il livello dei corsi d’acqua (foto Vigili del fuoco)

BOLZANO. Le forti precipitazioni delle ultime ore hanno portato a piú di 100 interventi per i vigili del fuoco altoatesini, che sono impegnati soprattutto nei distretti di Vipiteno, Bolzano, Bassa Pusteria, Bressanone e Bassa Atesina per liberare strade da piccole frane e smottamenti e per allagamenti di cantine/garage.

Lungo l'Isarco a Chiusa sono state posizionate delle barriere per trattenere il corso d’acqua.

In Alto Adige i vigili del fuoco stanno monitorando i fiumi, i cui livelli si sono innalzati dopo le intense precipitazioni della scorsa notte. In alcuni punti sono usciti dagli argini.

Tra Cardano e Prato Isarco, a nord di Bolzano, una frana ha invaso la statale del Brennero che è ancora bloccata. Anche la ferrovia del Brennero risulta attualmente chiusa.

Maltempo: allerta in Alto Adige per il livello dei corsi d'acqua

Le forti precipitazioni delle ultime ore hanno causato piú di 100 interventi per i pompieri volontari, che sono impegnati soprattutto nei distretti di Vipiteno, Bolzano, Bassa Pusteria, Bressanone e Bassa Atesina. I maggiori corsi d’acqua dell’Alto Adige hanno raggiunto il livello di preallarme. L'invito è a fare molta attenzione

Preoccupano soprattutto l'Isarco e la Rienza. Il livello dell'Isarco a Chiusa alle 4:30 ha raggiunto 4,20 metri, solo 19 centimetri meno dell'alluvione del 30 agosto 2020. A Chiusa è scattato anche l'allarme della protezione civile con l'invito agli abitanti di rimuovere le loro macchine dai garage sotterranei.

Maltempo in Alto Adige, una frana blocca la statale del Brennero

Allerta esondazioni: l'Isarco e l'Adige sono usciti dagli argini in diversi punti

A Bolzano un senzatetto è stato sorpreso dall'innalzamento dell'Isarco, ma è stato tratto in salvo dai vigili del fuoco con un gommone. Sono state chiuse le strade e i sentieri che costeggiano l'Aurino

I maggiori corsi d’acqua dell’Alto Adige, infatti, hanno raggiunto il livello di preallarme.

Visto il quadro generale, ecco l’invito dei pompieri che chiedono alla popolazione di “avere un minimo di pazienza e comprensione in attesa che le squadre disponibili possano raggiungere tutti i luoghi in cui é richiesto un intervento.

Gli interventi verranno ordinati secondo un criterio di priorità ed in base alla disponibilità.

Centinaia di vigili del fuoco volontari sono al lavoro per la vostra sicurezza.”