montagna

Tragedia in Paganella, recuperato il corpo di Fedele Dauriz

La salma dell’escursionista 63enne di Lavis trovato senza vita ieri in un canalone in val Trementina, è stata trasferita a Zambana Vecchia dall’elisoccorso e soccorso alpino



TRENTO. La salma di Fedele Dauriz, l'escursionista sesantenne ritrovato senza vita ieri sera (7 dicembre) in un canale a valle del sentiero 682 in Val Trementina in Paganella è stata recuperata questa mattina – 8 dicembre –  intorno alle 8.45, dall'elicottero con a bordo anche due operatori della Stazione Paganella Avisio del Soccorso Alpino e Speleologico.

La salma è stata trasferita a valle a Zambana Vecchia.

L’uomo, 63enne di Lavis, era uscito martedì per un’escursione ma non aveva più fatto ritorno a casa.

L’allarme era stato dato dai famigliari verso le 18.

Subito erano iniziate le ricerche che si sono concluse, purtroppo, col ritrovamento del corpo senza vita dell’uomo. 

















Cronaca







Dillo al Trentino