TRENTO

Il Gay Pride arriva in città: a Trento il 9 giugno

Attese tra la 5 e le 10 mila persone. Il Comune: "Stabiliremo responsabilmente e consapevolmente le modalità di svolgimento dell'evento"

TRENTO. E così ora è ufficiale: il Gay Pride 2018 si terrà a Trento il 9 giugno. Si chiamerà " Dolomiti Pride" ed è stato annunciato dal comune con una piccola nota. "A breve il Sindaco e l'assessore competente Andrea Robol incontreranno gli organizzatori per stabilire responsabilmente e consapevolmente le modalità di svolgimento dell'evento". Di più l'amministrazione non fa sapere. A Trento potrebbero arrivare tra le 5 e le 10 mila persone.  Paolo Zanella, presidente di Arcigay del Trentino, mesi fa aveva annunciato che la data della manifestazione sarebbe stata presa alla fine dell'estate.  Alla sola ipotesi la Laga Nord aveva tuonato: "Uno spettacolo indecente. Tra le vie della città donne e uomini in abbigliamento alquanto discutibile e a nostro modo di vedere lesivo non soltanto del concetto di famiglia naturale ma anche del necessario pudore". Dura  anche la posizione di Fratelli d' Italia, fermamente contraria all'ipotesi della manifestazione.  In consiglio comunale a Trento erano arrivate anche due interrogazioni presentate dalla Lega e da L'altra Trento a sinistra. Vittorio Bridi del Carroccio aveva espresso subito la ferma contrarietà al fatto che Trento potesse ospitare l'evento. Bridi, ad Andreatta, aveva fatto una precisa richiesta: "Quanto meno chiedo al sindaco di non indossare la fascia tricolore". L'altra Trento a Sinistra parlò invece di una "iniziativa democratica, festosa ed inclusiva". In quel contesto il sindaco promise che avrebbe valutato come procedere solo una volta ricevuto conferma dell'evento. Ora la data è fissata: il 9 giugno a Trento sfilerà l'orgoglio gay.