Cavalese, il 2020 comunque attivo del Gruppo alpini

Cavalese. A causa delle restrizioni imposte per sconfiggere la pandemia, quest’anno tra le altre cose è stata annullata anche l’assemblea annuale ordinaria del Gruppo Ana di Cavalese. E così il...

Cavalese. A causa delle restrizioni imposte per sconfiggere la pandemia, quest’anno tra le altre cose è stata annullata anche l’assemblea annuale ordinaria del Gruppo Ana di Cavalese. E così il direttivo del gruppo guidato Alberto Vanzo ha informato tutti i soci attraverso un comunicato sulle iniziative attuate nel corso del 2020.

Vanzo ha ricordato nell’ordine: i festeggiamenti della sagra di “San Bastian” il 20 di gennaio con il momento conviviale in piazza Scopoli; una settimana dopo c’è stato l’allestimento della casetta alpina al servizio della Marcialonga con prodotti tipici e vin brulè, quindi il carnevale dei bambini al Palafiemme in febbraio. Il gruppo Ana di Cavalese si è poi attivato in un’apprezzata iniziativa di solidarietà con l’acquisto e la consegna di un tablet con scheda sim per le videochiamate ad esclusivo utilizzo dei pazienti del reparto Covid dell’ospedale di Cavalese. Nei mesi successivi alcuni componenti del gruppo si sono messi a disposizione per consegnare giornalmente medicinali e la spesa per le persone sole e in quarantena. Un’iniziativa quest’ultima molto apprezzata dalla popolazione e attuata all’interno del progetto avviato dalla Comunità di valle. In estate, come è noto, sono saltate tutte le manifestazioni, compresa le festa alpina alla chiesetta in Valmoena. Il gruppo invece si è attivato per la manutenzione al baito del Pegolazzo e con l’aiuto dei pompieri è stata finalmente costruita la nuova “foghera” doppia e sistemata la tubazione dell’acqua e la tettoia.

Sotto Natale alcuni soci hanno preso parte alla raccolta degli alberi di Natale e alla distribuzione, mentre è stata ripristinata la bella iniziativa della visita di San Nicolò alpino alla scuola materna e al Centro Anffas, molto applaudita dai bambini e dalle loro famiglie. Alberto Vanzo ha ricordato infine l’avvio della campagna tesseramenti per il 2021. La quota associativa è rimasta invariata a 18 euro, che potrà essere versata, vista la chiusura e il cambio di gestione al bar Giardinetto, alla barbieria Boschetto in via Bronzetti e alla rivendita ex Tabarelli di Eugenio Del Pero, in piazza Verdi. L.CH.