LE INDAGINI

Delitto in val Gardena, contro Rita Pissarotti 19 coltellate

E' stata eseguita l'autopsia sul corpo di Rita Pissarotti, 60enne di Collecchio, trovata morta martedì 14 agosto a Santa Cristina. Due i fendenti al cuore risultati letali. 

Leggi anche: Il testimone: «Lo hanno arrestato davanti ai miei occhi»

BOLZANO. Il patologo incaricato dalla Procura della Repubblica ha eseguito questa mattina (16 agosto) l'autopsia sul corpo della 60enne Rita Pissarotti, uccisa a Santa Cristina nella giornata di martedì 14 agosto e per il cui decesso è stato fermato il marito Paolo Zoni, pensionato di 74 anni. 

Sono 19 i colpi d'arma da taglio rinvenuti sul corpo della donna, di cui due al cuore, risultati letali. Due i fendenti sulla mano della vittima, che pare dunque essersi difesa. La morte è avvenuta per shock emorragico nel giro di pochi minuti. 

Nel lavabo della stanza d'albergo dove era ospite la coppia è stato trovato un coltello che, con tutta probabilità, è l'arma dell'omicidio. 

Domani, 17 agosto, la convalida dell'arresto di Paolo Zoni.