il caso

Covid, in Alto Adige troppi raccoglitori di mele positivi: Kompatscher annuncia uno screening a tappeto

Il presidente: "Nessuna discriminazione ma un’iniziativa per il loro bene"

BOLZANO. I raccoglitori di mele, attualmente impegnati nella raccolta in Alto Adige, saranno sottoposti a uno screening anti-Covid a tappeto. Lo ha annunciato il governatore Arno Kompatscher.

Tra gli stagionali la percentuale di positivi è infatti sopra la media e alcuni sono addirittura finiti in ospedale. "Nessuna discriminazione, ma una misura per il loro bene", ha sottolineato il presidente.

"E' nell'interesse di tutti che i test avvengano in modo capillare", ha aggiunto, ricordando che i raccoglitori possono anche accedere alla vaccinazione.

"Questa offerta - così Kompatscher - vale per tutti che si trovano sul territorio italiano". I tamponi nasali, non effettuati da personale formato, non danno accesso al Green pass.

Per questo motivo anche i cosiddetti 'tamponcini' nelle scuole non consentono l'accesso alle palestre per le attività extrascolastiche. "Roma ritiene il nostro screening di massa nelle scuole positivo, utile e necessario", ha ribadito. Interpellato dai cronisti sul Green pass per i dipendenti pubblici Kompatscher ha risposto: "Siamo pronti e siamo favorevoli".