LA PETIZIONE

Coronavirus in Trentino, 641 firme contro l'obbligo per i contagiati di trasferirsi nei Covid hotel

Appello al presidente della Provincia di Trento: "Deve restare una scelta"



TRENTO. Un gruppo di cittadini trentini esprime la propria contrarietà a qualsiasi obbligo da parte dei pazienti di Covid-19 a lasciare le loro case per trasferirsi negli alberghi messi a disposizione da Provincia e albergatori.

In un documento-appello con 641 firme inviato al presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti, i promotori dell'iniziativa affermano che «la messa a disposizione di alberghi per la quarantena è iniziativa encomiabile, ma trasferirsi lontano dalla propria famiglia deve restare una scelta e non certo un obbligo che potrebbe assumere dimensioni drammatiche qualora riguardasse minori, disabili, coppie di genitori o persone in situazione di debolezza o disagio».

















Cronaca

l'operazione

L'auto caduta nel burrone e il complicato recupero dei vigili del fuoco

Nelle foto dei Vigili del fuoco di Auna di Sotto l'intervento con l'ausilio di un autogru per recuperare la macchina che in un incidente lo scorso 28 maggio era uscita di strada a Laste Basse, all'altezza dell'11° tornante, scivolando a valle per circa 100 metri e ribaltandosi più volte.







Dillo al Trentino