LA DICHIARAZIONE

Coronavirus, Fugatti: "Non c'è la necessità che il Trentino diventi zona rossa"

Resta comunque in piedi la possibilità di misure più restrittive rispetto a quelle adottate dal Governo

TRENTO. «Ci sono dati in peggioramento e nessuno nega la criticità della situazione, ma si deve attendere Governo. Al momento, non c'è la necessità che il Trentino diventi zona rossa». Lo ha affermato il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti, relazionando in Consiglio provinciale di Trento a proposito della situazione dei contagi in Trentino. A quanto riferito da una nota, Fugatti ha precisato che la Giunta provinciale analizzerà comunque i dati e si riserverà di prendere decisioni anche più restrittive di quelle previste dal Governo.