il caso

Bimbo curato da un anno fuori dal Trentino, Segnana: "Pronti ad aiutare la famiglia"

L’assessora ha parlato con la madre e organizzato un momento di approfondimento con i tecnici

TRENTO. La vicenda del bimbo di 9 anni costretto da oltre un anno a cure fuori dal Trentino, cure che risultano onerose per la famiglia che chiede un aiuto alla Provincia autonoma, ha trovato ascolto presso l'assessorato provinciale alla salute. Nella giornata odierna, infatti, l’assessora alla salute della Provincia autonoma, Stefania Segnana ha contattato la mamma del bambino, ascoltando di persona i diversi problemi di carattere sanitario del bambino e più in generale relativi alla gestione familiare del caso.

Dopo aver ascoltato direttamente dalla mamma del piccolo i diversi problemi incontrati, l’assessora Segnana ha organizzato un ulteriore momento di approfondimento con i tecnici del dipartimento e dell'azienda sanitaria per valutare nel concreto i diversi ambiti relativi ai bisogni del bambino. "È stato importante parlarci di persona, seppur la situazione era nota ai nostri servizi. In una situazione così complessa vanno ponderati i singoli ambiti di intervento".