Volley, taglio del nastro per Casa C9

RIVA . Inaugurata la sede della Pallavolo C9 Arco Riva che dopo 40 anni esatti dalla sua fondazione trova il primo vero spazio nel quale ospitare il cuore pulsante di quella che è la più numerosa...

RIVA . Inaugurata la sede della Pallavolo C9 Arco Riva che dopo 40 anni esatti dalla sua fondazione trova il primo vero spazio nel quale ospitare il cuore pulsante di quella che è la più numerosa società pallavolistica di tutto il Trentino. «Casa C9» questo il nome che il presidente Marco Fontana e la sua grande famiglia hanno voluto dare alla nuova sede concessa in comodato gratuito dal Comune di Riva al fianco della Virtus Alto Garda e degli Alpini di Riva, proprio alle spalle del Floriani e nelle immediate vicinanza del Corpo bandistico. Nuovi spazi che daranno modo alla società di continuare la propria attività migliorandola e incrementandola ulteriormente. La Pallavolo C9 conta oltre 400 iscritti, 200 bambini del minivolley, più di 20 squadre e circa 15 allenatori e una formazione che milita nel campionato di B2 nelle primissime posizioni. «Finalmente abbiamo la nostra casa - ha esordito Fontana -. In questi anni ci siamo organizzati trovandoci in varie sale o negli spazi messi a disposizione dai nostri soci, lo stesso materiale lo abbiamo sempre ospitato un po’ per ciascuno. Da oggi (ieri ndr) le cose cambiano e avremo un luogo dove riunirci, dove organizzare il nostro futuro. Tutto sarà più logico e più razionale. Questo - ha concluso Fontana - è un ulteriore passo verso quella nostra idea di creare una società sportiva di tipo cooperativistico in cui tutti coloro che ne fanno parte, dagli atleti, ai soci, agli allenatori, possano contribuire alle attività, a farle crescere, a migliorarci». Presente il vice sindaco di Riva Mario Caproni, l’assessore Alessio Zanoni, il presidente della Comunità di Valle Mauro Malfer, l'assessore di Arco Marialuisa Tavernini e il consigliere provinciale Luca Giuliani. «Che questa casa - ha dichiarato Zanoni - possa essere il luogo del vostro impegno più grande quello nei confronti del volontariato e dei giovani». (l.o.)