Tre sere di musica e arte Riva ri-anima il centro 

L’iniziativa. Stasera il primo dei tre appuntamenti di “Aperto per ferie”, ideato dal Consorzio degli operatori commerciali insieme al Comune. Quattro punti di svago a misura di Covid

di Nicola Filippi

Riva. “Aperto per ferie” è il titolo della serie di iniziative, ad alto tasso simbolico, che stasera, venerdì 14 e 22 agosto prossimi ri-animeranno il centro storico, fuori e dentro le tre porte, attraverso la musica, nelle sue forme più articolate, e le arti circensi. Per dimostrare, innanzitutto agli operatori del centro storico di Riva, ma anche ai residenti e ai turisti presenti che la città ha imboccato la strada della rinascita, che la vitalità non ha mai abbandonato Riva. “#ripartiamoinsieme” è l’hashtag scelto dal Consorzio Riva In Centro, presieduto da Massimiliano Martinelli, e dal Comune di Riva che, attraverso il sindaco Mosaner e l’assessore Accorsi, ha caldeggiato e sostiene concretamente, «soprattutto per dare un messaggio tangibile di vicinanza alle nostre attività commerciali», dopo un momento molto difficile per il tessuto economico dopo i mesi di lockdown per l’emergenza Covid-19. Sia ben chiaro, hanno sottolineato gli ideatori, ieri mattina, in conferenza stampa. L’emergenza Covid-19 è ancora attuale e non si può abbassare la guardia.

Sarà una ripartenza “dolce”, movimentando le piazze e le vie del centro storico di Riva, senza creare assembramenti di persone, rispettando le norme di igiene e sicurezza (mascherine e distanze), «perché è non solo un dovere - spiega Martinelli - ma è anche l’interesse di tutti evitare che il virus torni a circolare». «Libertà non è far ammalare gli altri», ha ribadito ieri mattina il presidente della Repubblica Mattarella alla cerimonia del Ventaglio: «Il Coronavirus è ancora presente». Per questo gli organizzatori del calendario di “Aperto per ferie” - grazie anche alla collaborazione del comitato Befana Subacquea e al sostegno di diversi sponsor pubblici e privati -, hanno messo a punto un attento piano sicurezza con le forze dell’ordine (erano presenti il vice questore del Commissariato di Polizia Salvatore Ascione e il comandante ad interim della Finanza di Riva) e i volontari del Comitato Befana Subacquea.

Stasera, l’assaggio dei primi concerti. Dalle 19.30 alle 22.30, in piazza tre Novembre si esibirà “Extras Cover Band”, in piazza Garibaldi e viale San Francesco si esibiranno “Il Circo dei Pirati” e “Pajaza Loco”, in piazza delle Erbe suoneranno i “Latin Takatà Orquesta” e in viale Dante, incrocio viale Roma, il gruppo “Pausa Merlot” . Le altre due serate in programma saranno venerdì 14 e sabato 22 agosto, il clou, che vedrà anche l’esibizione degli allievi e dei docenti della Scuola Musicale Altogarda.

«Ogni settimana c’è un’offerta diversa - spiega l’assessore Accorsi - a dimostrare a tutti che la città è viva. Dobbiamo essere fiduciosi, ma anche dare un segno concreto che la città vuole andare avanti». Anzi, c’è di più. Il Consorzio e l’amministrazione pubblica sono al lavoro già da un mese per allestire un calendario di eventi anche per le festività natalizie, «visto che gli operatori economici si sono detti disponibili ad allungare la stagione a novembre e dicembre tenendo le attività aperte».

Il sindaco Mosaner, dopo aver ringraziato il lavoro importante delle forze dell’ordine per garantire il corretto svolgimento della manifestazione, e dopo l’apprezzamento ai volontari delle associazioni che garantiranno il servizio di vigilanza, ha rivolto un appello alla cittadinanza: «Confidiamo sulla responsabilità e sul buon senso delle persone per adottare le corrette norme di sicurezza». Il sindaco Mosaner non ha mancato di rimarcare «l’impegno maggiore», a livello finanziario, messo in campo dalla sua giunta per sostenere la ripartenza delle attività economiche. «Noi ci siamo - ha detto - il Comune fa la sua parte per dimostrare a cittadini e ospiti un segno di fiducia e vitalità».