Il lutto

Addio a Gabriele Calliari, ex presidente di Coldiretti Trento spentosi a 63 anni

Anima appassionata dell’imprenditoria agricola trentina, Calliari era stato anche vice presidente della Fondazione Mach, presidente nazionale di Federforeste, vice presidente europeo del gruppo di lavoro Foreste di Copa Cogeca a Bruxelles



TRENTO. Grave lutto nel mondo dell’imprenditoria agricola trentina: è morto Gabriele Calliari, ex presidente di «Coldiretti Trento» che aveva fatto proprie le esigenze e le aspirazioni dei contadini di tutto il territorio. A strapparlo all’affetto dei suoi cari, all’età di 63 anni, una patologia di cui soffriva da alcuni anni.

Nel 2010 fu nominato presidente nazionale di «Federforeste», ricoprì per 25 anni la presidenza di «Coldiretti» (nel 2018 non si candidò per il rinnovo delle cariche nell’assemblea elettiva, che indicò l’attuale presidente Gianluca Barbacovi) e vicepresidente della «Fondazione Edmund Mach» di San Michele all’Adige.

Non solo: componente della Giunta Nazionale della Confederazione Nazionale Coltivatori Diretti, è stato anche membro del Consiglio della Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura di Trento e vice Presidente europeo del gruppo di lavoro Foreste di Copa Cogeca a Bruxelles.

Dopo aver lasciato la guida di «Coldiretti» Gabriele Calliari, padre di tre figli, si era concentrato con dedizione e passione nell’azienda agricola di Malosco in Val di Non.

















Montagna







Dillo al Trentino