Ziano piange Zorzi il pilota campione unico trentino in F1

Commozione in Val di Fiemme per la morte del 68enne protagonista dal ’75 al ’77 in sette granpremi di Formula 1

di Luciano Chinetti

ZIANO. Grande commozione a Ziano in val di Fiemme per la prematura scomparsa di Renzo Zorzi, che ha avuto l’onore di essere tra l’altro l’unico trentino che ha gareggiato per la Formula 1 (ha corso per la Williams e la Shadow dispuntando sette granpremi). Aveva lasciato ancora molto giovane la sua valle con in testa una gran voglia di provare e sperimentare l’ebbrezza di guidare macchine prestigiose e veloci. Era riuscito a coltivare la sua passione e a raggiungere l’insperato e sudato traguardo del mondo della Formula 1. Di talento ne aveva tanto, e se ne erano accorti tutti sin da giovane, ma aveva anche tanto coraggio arma fondamentale per farlo primeggiare in pista, anche se non è mai riuscito a cogliere vittorie importanti, anche perché la sfortuna lo ha un po’ perseguitato (nel GP del Sudafrica del ’77, il suo ritiro innescò una tragica sequenza di eventi che portò alla morte di un commissario di pista e del suo compagno di scuderia Tom Pryce). Era una persona brillante ma fatta a suo modo e il mondo della notorietà e dei lustrini non lo ha mai entusiasmato. A Ziano, suo paese natale sono in molti che lo ricordano come una persona straordinaria capace di grandi slanci di generosità. Ma nella sua ZianZo, pur essendo molto legato alla sua terra ci veniva sempre di rado. In paese sono in tanti che ricordano le sue imprese, finite sui giornali sportivi, ma non c’era mai il tempo di condividere i suoi successi. Veniva sempre meno. Da molti anni poi si era trasferito in Puglia dove aveva avviato una scuola di pilotaggio, che gli dava grande soddisfazione. Poi la malattia che non gli consentiva più di esprimere la sua innata vitalità e di dare corso alle sue aspirazioni.

Renzo Zorzi è morto all’ospedale di Magenta, dove era andato per curarsi. Grande il dolore e la sofferenza dei suoi familiari ad incominciare dal figlio Andrea e dal fratello Gianfranco, che non sanno darsi pace. Il funerale sarà celebrato domani, lunedì 18 maggio, alle 18.30 nella chiesa parrocchiale di Ziano. Seguirà quindi la cremazione. La salma da Magenta è stata trasferita nel tardo pomeriggio di ieri nella cappella del cimitero di Ziano.

©RIPRODUZIONE RISERVATA