Yeman Crippa in lizza ai Gazzetta Sports Awards

Trento. Nell’anno più difficile tornano i Gazzetta Sports Awards, i premi del quotidiano sportivo per incoronare i protagonisti italiani della stagione. Anche nel 2020 trovano spazio diversi volti...

Trento. Nell’anno più difficile tornano i Gazzetta Sports Awards, i premi del quotidiano sportivo per incoronare i protagonisti italiani della stagione. Anche nel 2020 trovano spazio diversi volti dell’atletica tra le personalità e le realtà dello sport azzurro che si sono messi maggiormente in luce. Nelle candidature per la sesta edizione dell’evento spicca il nome di Yeman Crippa. Il mezzofondista è in corsa per la “performance dell’anno” con le sue nuove imprese da record italiano: nei 5000 metri togliendo il primato dopo trent’anni a Totò Antibo in 13’02”26 l’8 settembre a Ostrava; poi, appena nove giorni più tardi, nei 3000 per superare il limite di Genny Di Napoli che resisteva da 24 anni, con 7’38”27 al Golden Gala di Roma.

In lizza per il titolo di “rivelazione dell’anno” due giovani atleti azzurri: c’è il 23enne pesista Leonardo Fabbri che ha lanciato a 21,99 agli Assoluti di Padova, seconda misura mondiale della stagione e italiana di sempre, migliorandosi di un metro esatto rispetto al 2019 dopo aver firmato il record nazionale indoor durante l’inverno a Stoccolma con 21,59; e la formidabile Larissa Iapichino, decollata a 6,80 nel salto in lungo a Savona pochi giorni prima di compiere 18 anni, per aggiungere 16 centimetri al suo primato italiano Under 20 e diventare la seconda azzurra di ogni epoca alle spalle soltanto della mamma Fiona May.

Inoltre la categoria “atleta paralimpico dell’anno” propone Martina Caironi e Andrea Lanfri.