Levico, in difesa c’è Calabrese Il Dro cerca il bomber Toffolini 

Calcio Serie D. Entrambe le società trentine inizieranno la preparazione giovedì 18 luglio I due direttori sportivi, Claudio Ferrarese e Loris Angeli, devono ancora completare le rose

Trento. Altro giro e altro acquisto per il Levico Terme. In attesa del raduno, fissato per giovedì 18 luglio, il direttore sportivo Claudio Ferrarese ha portato in riva al lago il terzino classe 2001 Bruno Calabrese, campano di nascita e cresciuto nel settore giovanile del Genoa. Lo scorso anno il difensore ha calcato i campi della serie D con il Ponsacco, totalizzando sei presenze. E non è finita perché, all’appello, mancano ancora il portiere titolare - che sarà certamente un giovane - e un paio d’esterni Under.

Le parole del d.s. Ferrarese

«L’obiettivo è quello di arrivare con l’organico al completo già per l’inizio della preparazione - spiega il direttore sportivo Claudio Ferrarese - anche se, durante il nostro ritiro, saranno aggregati un paio d’elementi in prova che verranno valutati da mister Cortese e dallo staff. Sicuramente all’appello mancano un portiere classe 1999 o 2000 e due esterni bassi Under. Abbiamo costruito la rosa ragionando sul “4-3-3” quale sistema di gioco di base e l’intenzione è quella di schierare un portiere Under, due terzini giovani e un ulteriore Under come interno di metà campo o da esterno nel tridente offensivo. In rosa abbiamo diversi giovani interessanti, alcuni dei quali provenienti dal nostro settore giovanile e che intendiamo valorizzare come già fatto negli anni scorsi».

A differenza degli anni scorsi il Levico Terme lavorerà sul campo di viale Lido per tutta la durata della prima fase di preparazione. La squadra sosterrà nove giorni di “doppia seduta” e poi, dopo un paio di giorni di riposo, inizierà con la settimana “normale” in vista dell’esordio in Coppa Italia previsto per domenica 18 agosto.

Qui Dro Alto Garda

Anche a Dro l’inizio ufficiale dei lavori è fissato per giovedì 18, data in cui la truppa si ritroverà agli ordini del tecnico Stefano Manfioletti per il primo giorno di lavoro. Il gruppo si trasferirà poi a Pieve di Bono dove resterà per un “mini” ritiro in altura nel corso del quale il preparatore atletico Zendri torchierà la squadra. Anche il mercato del sodalizio gialloverde è tutt’altro che terminato visto che il direttore sportivo Loris Angeli è a caccia di un esterno basso mancino classe 2001 e di un attaccante centrale. Il nome “caldo” sul taccuino del direttore sportivo del diesse è attualmente quello del classe 1999 (quindi in età Under) Luca Toffolini, cresciuto nel settore giovanile del Pordenone (con cui ha esordito nella Coppa Italia di serie C), nell’ultima stagione in forza all’Alicese Orizzonti, con cui ha realizzato dieci reti nel campionato d’Eccellenza piemontese. Un centravanti Under… meglio di così? D.L.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.